L’Onu conferma l’uso di armi chimiche in Siria, ma la Difesa USA sospetta ora siano stati i ribelli

L’atteso rapporto è stato consegnato a Ban Ki-moon: “Prove convincenti dai reperti chimici, medici e ambientali”. Ancora ignoti gli autori dell’attacco: Washington e Mosca si confrontano, ma fonti della Difesa Usa smentiscono Obama e indicano nei ribelli i mandanti della strage di Ghouta e concordano con il rapporto presentato dalla Russia all’ONU

Leggi il seguito

Siria, accordo Usa-Russia operativo: Assad consegni lista armi chimiche entro una settimana

Intesa raggiunta a Ginevra tra Kerry e Lavrov, sarà sostenuta da risoluzione Onu con possibile uso della forza: Damasco autorizzi accesso immediato ispettori internazionali a tutti gli arsenali chimici, entro 30 giorni deve distruggere le armi. Obama: “Pronti ad agire se la diplomazia fallisse”. La Russia potrebbe partecipare a un’azione militare sotto egida Onu

Leggi il seguito

Ban Ki-moon: presto prove schiaccianti su armi chimiche e crimini contro l’umanità

Per il segretario generale delle Nazioni unite, il rapporto degli ispettori confermerà l’uso di gas, ma non può dire chi ha usato le armi chimiche. Gli oppositori accusano il trasferimento verso Libano e Iraq di parte dell’arsenale chimico, ma non ci sono prove al riguardo (facili per l’intelligence elettronica statunitense). L’allarme del Wall Street Journal: “Disseminato l’arsenale chimico”. Onu: “Damasco e i ribelli attaccano gli ospedali”

Leggi il seguito