Sul blocco dei contratti della PA, la Corte Costituzionale dà un colpo al cerchio e uno alla botte

Dichiarato illegittimo il blocco, ma senza effetti retroattivi: “Chi ha avuto, avuto, avuto, chi ha dato, ha dato, ha dato… scurdámmoce

Leggi il seguito

Caso Abu Omar. La Cassazione critica Governo e Corte Costituzionale. “Calato il nero sipario del segreto”

Con la sentenza 20447, depositata oggi, la Suprema Corte prende atto “istituzionalmente” dell’apposizione del “segreto di Stato” sull’operato del direttore

Leggi il seguito

La Corte Costituzionale boccia la legge “Fini-Giovanardi”: è illegittima la legge sulla droga

La Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità della parte in cui sono equiparate le droghe pesanti e quelle leggere. La normativa viola l’articolo 77 della Costituzione, che regola la conversione dei decreti legge. Dopo la bocciatura, rivive la legge Iervolino-Vassalli. Renzi: “Legalizzare l’erba? Prima via la Fini-Giovanardi”

Leggi il seguito

Su riforme e legge elettorale Napolitano, Letta, Governo e Parlamento sono al limite dell’attentato alla Costituzione

La sentenza della Corte Costituzionale ha dato una prospettiva molto limitata a questo Parlamento e al Governo che esprime, ma il presidente della Repubblica, il capo del Governo, l’intero Esecutivo e la maggior parte del Parlamento agiscono come se nulla fosse. Il Movimento 5 Stelle è un partito “terrorista”: mette terrore la presa che ha sui cittadini la propensione a dire “pane al pane, vino al vino”. Malgrado mille perplessità…

Leggi il seguito

Napolitano fa gli auguri alle alte autorità, ma non tiene conto della sentenza della Consulta

La tradizionale cerimonia di auguri natalizi si trasforma in un’occasione per dare al Paese la conferma che la classe politica, dal Colle più alto al campanile più remoto, ha perso il senso della realtà

Leggi il seguito

Porcellum, la Consulta prende tempo. Grasso avverte: intesa o rabbia anti-partiti

La Corte Costituzionale è chiamata a decidere sulla legittimità della legge elettorale. In discussione il premio di maggioranza e l’esclusione del voto di preferenza. Il presidente del Senato: “Se ci sarà ancora stallo farò trasferire il tema alle Camere”. Grillo, in attesa Consulta sequestriamo i beni ai partiti

Leggi il seguito