Mafia, processo Mori: errori e opacità, ma sconfessata la teoria della trattativa Stato-mafia

Depositata la corposa motivazione della sentenza della sentenza di assoluzione del generale Mario Mori e del colonnello Mauro Obinu: smontate le tesi di Massimo Ciancimino, escluso il patto tra funzioari dello Stato e mafia, ma molte critiche all’operato. I giudici trasmettono alla procura gli atti, perché persegue Massimo Ciancimino e Michele Riccio per calunnia aggravata: inaffidabili dichiarazioni, probabilmente false in modo deliberato

Leggi il seguito