L’Onu conferma l’uso di armi chimiche in Siria, ma la Difesa USA sospetta ora siano stati i ribelli

L’atteso rapporto è stato consegnato a Ban Ki-moon: “Prove convincenti dai reperti chimici, medici e ambientali”. Ancora ignoti gli autori dell’attacco: Washington e Mosca si confrontano, ma fonti della Difesa Usa smentiscono Obama e indicano nei ribelli i mandanti della strage di Ghouta e concordano con il rapporto presentato dalla Russia all’ONU

Leggi il seguito