Svolta in Iraq: tutti uniti contro il terrore. Sunniti, sciiti e curdi al governo per salvare il Paese e sconfiggere i jihadisti

Dal parlamento iracheno indiscrezioni anticipano l’esito della contrattazione tra le tre principali componenti del Paese. Lunedì 8 settembre,  l’incaricato Haider al

Leggi il seguito

Libano, autobomba a Beirut. Ucciso ex ministro delle Finanze Mohammad Shatah. 5 morti, 50 feriti

Torna il terrore nella capitale libanese. Morti e feriti nella zona degli alberghi. Shatah era molto vicino all’ex premier libanese Saad Hariri, figlio ed erede politico di Rafiq Hariri, assassinato in un attacco a Beirut il 14 febbraio del 2005 avvenuto nella stessa zona. Sospetti su Hezbollah

Leggi il seguito

Conflitto israelo-palestinese venti anni dopo. Indebolimento dell’Asse sciita?

Una suggestiva analisi di Aldo Madia che vede un isolamento dell’Iran e un indebolimento dell’Asse sciita. Il destino della Siria segnerà anche il prevalere di un asse o un altro nella regione e la presenza di altre Potenze economiche come i Paesi BRIC. E forse consente una riflessione sugli scenari di moderazione apertisi in Iran

Leggi il seguito

Gran Mufti saudita: “Basta violenze tra musulmani e contro i seguaci di altre religioni”

L’imam Sheikh Abdulaziz al-Sheikh condanna gli scontri interni all’islam e verso gli arabi di altri gruppi confessionali: “Vi invito ad allontanare l’estremismo. Le conversioni sono spesso utilizzate dagli stessi gruppi radicali per motivare attacchi ad altre comunità religiose”

Leggi il seguito

Sciiti e sunniti, le radici di una guerra politica che cavalca alcune differenze religiose

Un panorama per una migliore comprensione delle radici storiche che fanno da sfondo alla guerra inter-islamica tra sunniti e sciiti, con ripercussioni in Siria, terreno di battaglia tra il regime alawita di Assad e i Paesi della Lega Araba in prevalenza sunnita. La “Mezzaluna Sciita”

Leggi il seguito

Iraq, dalla guerra al caos. Lo scenario che coinvolge la Siria

Dopo dieci anni di guerra, uno sguardo disincantato sull’Iraq, in tempi di nuova escalation militare internazioanle in Medio Oriente. E’ difficile sostenere che in Medio Oriente, in Iraq, il mondo occidentale non abbia fatto errori. Solo gli avvenimenti successivi all’intervento hanno fatto comprendere che l’intervento militare, anziché migliorare la situazione, ha contribuito ad una feroce destabilizzazione…le lessons learned hanno forse… fatto riflettere il Presidente degli Stati Uniti insieme ad altre argomentazioni di peso. La storia si svolge sottoi nostri occhi…

Leggi il seguito

Kurdistan, ambulanza “islamica” rifiuta di trasportare in chiesa salma di donna cristiana

Il corpo della donna doveva essere trasportato dall’ospedale di Arbil alla chiesa assira di Ankawa. Episodio vergognoso di settarismo religioso, in uno scenario di aumento di violenza nel Paese e di scontri fra sunniti e sciiti. Liberati 500 prigionieri, molti di essi membri di Al Qaeda, già condannati a morte

Leggi il seguito