Verso Sochi2014: continuano operazioni antiterrorismo in Daghestan

Non si arresta il tentativo di prevenire attacchi contro le strutture e i partecipanti alle XXII Olimpiadi invernali in programma a Sochi, sul Mar Nero, dal 7 febbraio

Mosca – Continuano le operazione antiterrorismo in Daghestan, la turbolenta repubblica del Caucaso russo, mentre mancano poco più di due settimane all’apertura dei Giochi invernali di Sochi, dove alta è l’allerta attentati. Come ha reso noto oggi il Comitato nazionale antiterrorismo, sono in corso operazioni “contro membri di una banda armata in due diversi distretti” della regione.

Il 17 gennaio, due esplosioni avevano devastato un ristorante a Makhachkala, la capitale del Dagestan, causando almeno sette feriti. Il giorno seguente, le forze speciali russe hanno ucciso sette sospetti di appartenenza a gruppi armati, tra cui una donna. L’operazione è avvenuta a Semender.

Le forze di sicurezza, intanto, stanno ancora studiando il video diffuso in questi giorni in cui un gruppo di jihadisti del Caucaso settentrionale ha rivendicato i kamikaze di fine dicembre a Volgograd (34 morti) e rivolgendosi al presidente Vladimir Putin ha minacciato un “regalo per tutti i turisti che verranno ai Giochi, in nome dell’innocente sangue musulmano versato nel mondo”.

Credit: AGI

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: