Il mio nome è Parmitano, Luca Parmitano, e sto per rientrare a casa, il pianeta Terra

In diretta streaming il rientro del maggiore dell’AMI dalla ISS, dall’avvio della procedura di distacco dalla Stazione Spaziale all’atterraggio nella steppa kazaka.  Si conclude oggi l’Expedition 37 sulla ISS (International Space Station) con l’astronauta italiano e parte l’Expedition 38

Da sinistra, Luca Parmitano, l’astronauta statunitense Karen Nyberg e il cosmonauta russo Fyodor Yurchikhin,
comandante della Expedition 37 sulla ISS (foto ESA)

Termina questa notte la missione del maggiore Luca Parmitano, pilota collaudatore dell’Aeronautica Militare Italiana, astronauta dell’ASI e dell’ESA e punta di diamante del mondo scientifico e militare italiano. Un siciliano di straordinario valore, che ha partecipato alla “Missione Volare” con un intenso programma di esperimenti, programmati dall’Agenzia Spaziale Europea e da quella italiana.

Come descritto nell’articolo di ieri, la navicella Soyuz TMA-09M lascerà la Stazione Spaziale Internazionale per riportare sulla Terra il nostro Luca Parmitano, l’astronauta statunitense Karen Nyberg e il cosmonauta russo Fyodor Yurchikhin, comandante della missione. La capsula, dopo aver varcato l’atmosfera, precipiterà per forza di gravità su una zona del Kazakistan, rallentata negli ultimi nove chilometri da un paracadute e negli ultimi metri da razzi a propellente solido, che attutiranno l’impatto con il suolo.

Rilanceremo il segnale della diretta streaming del canale TV della NASA, che è così calendarizzato (l’ora indicata è quella italiana):

Alle 20:30, chiusura del boccaporto della Soyuz TMA-09M e replay della cerimonia di passaggio delle consegne di comando della Stazione Spaziale Internazionale tra l’Expedition 37 e la 38;

Alle 00:00 di lunedì, distacco della navicella Soyuz TMA-09M dalla ISS;

Alle 02:30 di lunedì ingresso della navicella Soyuz TMA-09M nell’atmosfera e atterraggio in Kazakhistan.

Dopo l’atterraggio, Keren Nyberg e Luca Parmitano saranno trasportati, prima in elicottero nel cosmodromo di Baikonur in Kazakhistan, per i primi controlli, subito dopo in aereo a Houston, dove saranno accolti nella speciale unità medica preposta ai controlli post-missione, per affrontare verifiche mediche più approfondite e iniziare la riabilitazione per riprendere confidenza con il “peso” della gravità terrestre. In seguito, gli astronauti della NASA e dell’ESA/ASI inizieranno la fase di debriefing e di verifica dei dati ottenuti negli esperimenti condotti nei sei mesi di missione.

In attesa di rivederla a terra, maggiore Parmitano, è necessario che lei sappia di essere l’orgoglio di tutti gli italiani, ma con particolare affetto dei siciliani: noi la consideriamo la punta di qualità di un popolo straordinario che saprà trovare la via per riparare certi guasti anche ispirandosi alla sua storia, al suo senso del dovere, alla sua passione.

Buon rientro a casa alla crew dell’Expedition 37, buon viaggio di ritorno maggiore Luca Parmitano!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: