‘Best food generation’: la lotta allo spreco degli alimenti parte dalla scuola

Il progetto coinvolgerà 200mila studenti e verrà realizzato da Rio Mare in collaborazione con Expo Milano 2015

20140207-best-food-generation-660x470

Roma – Oltre 2.500 le scuole elementari su tutto il territorio nazionale hanno aderito alla terza edizione del progetto “Best Food Generation“, promosso da Rio Mare in collaborazione con Expo Milano 2015 e volto a sensibilizzare i bambini e le famiglie su un tema di particolare importanza, lo spreco alimentare.

Questa edizione accompagnerà circa 200.000 alunni in tutta Italia in un percorso educativo volto a far conoscere in modo divertente i pilastri di un’alimentazione consapevole e responsabile. I bambini, sotto la guida degli insegnanti e con l’aiuto del materiale didattico sviluppato in collaborazione con il Banco Alimentare, verranno condotti a scoprire i diversi tipi di spreco che avvengono lungo la filiera agroalimentare: da quello legato alla produzione, alla distribuzione, agli imballaggi fino ad arrivare a quello che avviene tra le mura di casa.

Inoltre grazie al “Rioutilizzario“, un libretto con utili consigli e semplici ricette ‘anti-spreco‘, impareranno a mettere in pratica insieme ai genitori quanto imparato per evitare gli sprechi più comuni nelle nostre cucine.

Ad accompagnare i più piccoli in questo viaggio nel mondo degli alimenti saranno tre personaggi: Rio, sua sorella Marina e lo zio Bruno, che attraverso le loro storie insegneranno loro l’importanza della lotta allo spreco.

Rivolto alle scuole primarie, la campagna nazionale di educazione alimentare “Best Food Generation” finora ha coinvolto oltre 6000 scuole, per un totale di quasi 800.000 alunni nelle tre edizioni finora realizzate.

Credit: Adnkronos

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: