Caos a Kiev, un morto negli scontri. Smentita la France Presse: in corso vertice ministri Ue con Yanukovich

Secondo l’AFP, che citava fonti ufficiali, la delegazione aveva annullato incontro con Yanukovich per ragioni di sicurezza, ma un consigliere del presidente ha smentito seccamente: vertice in corso. Voci non confermate di evacuazione del Parlamento

Immagini dagli scontri in corso a Kiev (Foto TMNews)
Immagini dagli scontri in corso a Kiev (Foto TMNews)

Kiev – La capitale ucraina precipita nel caos totale e salta l’incontro tra i ministri degli Esteri francese, tedesco e polacco e il presidente ucraino Viktor Yanukovich. La delegazione Ue avrebbe deciso l’annullamento del colloquio per “ragioni di sicurezza” perché, secondo una fonte riferita dall’agenzia France Presse, “non c’è più alcun luogo sicuro nel centro di Kiev“. Secondo l’agenzia russa Ria Novosti la delegazione europea si trova già a Kiev.

Serpeggia però un certo caos anche sul fronte diplomatico. L’agenzia France Presse infatti è stata smentita da un consigliere del presidente Yanukovich, il quale ha riferito che il colloquio con i ministri degli Esteri francese, tedesco e polacco è in corso nella sede dell’amministrazione presidenziale.

Nella capitale ucraina stamattina sono ripresi gli scontri tra frange estreme della protesta e forze dell’ordine, che hanno provocato almeno un morto. L’edificio della Verkhovna Rada, il parlamento ucraino, è stato sgomberato d’urgenza, tra voci di un assalto da parte dei manifestanti dell’opposizione, per ora smentite da alcuni deputati.

Intanto il ministero della salute ha aggiornato il bilancio delle vittime delle violenze, salito a 28 morti e 287 feriti ricoverati in ospedale.Tra i feriti figurano quattro minorenni e due cittadini stranieri.

Credit: AGI, TMNews

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: