Erano sei amici al bar, ora sono i Freegees

A Frosinone, tra il serio e il faceto, stasera se la cantano e se la suonano, ma è solo il modo per dare il saluto al nuovo anno in musica e con ironia

“Ammazza, ahò!” si potrebbe dire, dopo aver letto ‘Prima Mondiale’ dei ‘Freegees’, gruppo musicale costituito da cinque   delle Sette Note e una musicista autentica. E, sempre per rimanere in tema, dovrebbe seguire la più classica delle domande: “ma chi so’ questi?”.

Niente paura, non vi è sfuggita l’ultima band internazionale, quella che collezionerà e collazionerà dischi d’oro a profusione. Se non fate parte dell’associazione frusinate ‘Convivium’, peggio per voi, perché stasera 5 Gennaio i ‘convivianti’ se la suoneranno e se la canteranno a Fiuggi, per salutare il nuovo anno in musica e in un contesto che più ironico non si può.

Rino Zangrilli, Alessandro Mura, Anna de Bonis, Stella Cruciani, Luca Zangrilli e Alberto Scerrati – abbandonando i loro consueti strumenti di lavoro professionali di grafico, psicoanalista, ingegnere, odontoiatra – intratterranno i loro amici e tracceranno le gesta eroiche di una che fece della musica la colonna portante della propria vita, ripercorrendo i più grandi successi dei Sessanta e Settanta, intesi come Anni.

Insomma, tra il serio e il faceto, un’occasione conviviale per iniziare il 2017 in modo gioviale, senza trattare massimi sistemi e temi di scottante attualità, per i quali non mancherà occasione futura, grazie all’attivismo di tutti i ‘convivianti’ e la conduzione dei ‘Ceci’s’, al secolo Sisto Ceci e della consorte Annarita Alviani, che condurranno la serata.

Buon Anno, amici di Frosinone!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


banner-solidali-istituzionale-468x60

Shares

Lascia un commento

Shares