Emma Bonino sconfessata da Ban Ki-moon: si dimetta o qualcuno proponga la sfiducia individuale

Il segretario generale delle Nazioni Unite gela la “politica multilaterale” della ministra degli Esteri italiana sui Marò: è una questione bilaterale tra India e Italia

Leggi il seguito

Marò, sostituire Emma Bonino: inverte l’ordine delle priorità. Azione giudiziaria internazionale sùbito

L’azione politica e quella diplomatica sono subordinate a quella giuridica, perché l’Italia è parte lesa per due motivi e non cerca “accomodamenti”. Tribunale di Amburgo, Corte Internazionale dell’Aja o Arbitrato, ma subito. Le esitazioni e gli errori costituiscono un grave danno per il Paese, rilevabile perfino sul piano penale. Qualcuno imponga al presidente della Repubblica la sostituzione immediata, il Paese ha bisogno di un ministro degli Esteri, non di un “Segretario all’Indignazione”

Leggi il seguito