Al via oggi il Festival di Venezia!

Inizia oggi la Settantesima edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, l’appuntamento italiano più celebre e glamour, il festival più antico d’Europa

venezia-70

Quest’anno la rassegna, diretta da Alberto Barbera, sarà meno ricca di prodotti commerciali e più attenta alla sperimentazione, con particolare attenzione al cinema italiano che in anni recenti è andato sempre più scemando nei concorsi ufficiali. 

Il cinema americano però non manca (ben sei film su diciannove arrivano dagli States) e un’attenzione preponderante l’avrà la sezione documentaristica, mai cosi ricca. Insomma volti noti certo, ma pochi per un riguardo particolare verso il cinefilo d’acciaio, quello in grado di sostenere i 225 minuti di Heimat o un lungometraggio animato su Capitan Harlock, tutta materia non certo da copertine di giornali. 

La quasi contemporaneità con il TIFF (il Toronto International Film Festival) ha certamente sottratto al pubblico veneziano perle attesissime, su tutte 12 Years a Slave, di Steve McQueen. 

Intanto la rassegna non è nemmeno iniziata che già è possibile parlare dei primi premi: il Leone d’Oro alla carriera (notoriamente annunciato con molto anticipo) andrà al celebre William Friedkin, autore e maestro del cinema in grado di consegnarci monumenti come The French Connection (Il braccio violento della legge) o, “il film più spaventoso di tutti i tempi”, The Exorcist. Al regista e sceneggiatore polacco Andrzej Wajda è stato assegnato il premio Persol 2013; il regista, già premiato col Leone d’Oro alla carriera nel 1998, presenterà fuori concorso il suo nuovo film Walesa. Czlowiek z nadzie. A Ettore Scola è andato invece il premio Jaeger-LeCoultre, riconoscimento conferito a chi ha segnato in modo originale e unico il cinema contemporaneo. 

Per conoscere il prossimo Leone d’Oro (l’anno scorso andò a Kim Ki-Duk e al suo Pietà, ma fu The Master, di Paul Thomas Anderson, a fare incetta di premi) non ci resta che gustarci questi undici giorni di assoluto cinema e ad aprire le danze spetterà a Gravity di Alfonso Cuaròn, interpretato dal sempreverde George Clooney e da un’inedita Sandra Bullock. 

Di seguito sono elencati tutti i film presenti alla Mostra.

IN CONCORSO

Allouace Merzak – The Rooftops
Amelio Gianni – L’intrepido
Avranas Alexandros – Miss Violence
Curran John – Tracks
Dante Emma – Via Castellana Bandiera
Dolan Xavier – Tom à la ferme
Franco James – Child of God
Frears Stephen – Philomena
Garrel Philippe – La jalousie
Gilliam Terry – The Zero Theorem
Gitai Amos – Ana Arabia
Glazer Jonathan – Under the Skin
Gordon Green David – Joe
Groning Philip – The Police Officer’s Wife
Miyazaki Hayao – The Wind Rises
Morris Errol – The Unknown Known
Reichardt Kelly – Night Moves
Rosi Gianfranco – Sacro Gra
Tsai Ming-liang – Stray Dogs

FUORI CONCORSO

Shinji Aramaki – Space Pirate Captain Harlock
Alfonso Cuaron – Gravity
Salvo Cuccia – Summer 82 When Zappa Came To Sicily
Anna Eborn – Pine Ridge
Alex Gibney – The Armstrong Lie
Miguel Gomes – Redemption
Kitty Green – Ukraina Ne Bordel
Ki-Duk Kim – Moebius
Steven Knight – Locke
Sang-il Lee – Yurusarezaru Mono (Unforgiven)
Greg McLean – Wolf Creek 2
Costanza Quatriglio – Con il fiato sospeso
Thierry Ragobert – Amazonia
Edgar Reitz – Home from home – chronicle of a vision
Paul Rader, Aaron Springer, Clay Morrow – O Sole Minnie (Gondola)
Paul Schrader – The Canyons
Ettore Scola – Che strano chiamarsi Federico – Scola racconta Fellini
Mario Sesti, Teho Teardo – La voce di Berlinguer
Andrej Wajda, Ewa Brodzka – Walesa. Czowiek Z Nadziei
Bing Wang – Feng Ai
Frederick Wiseman – At Berkeley

ORIZZONTI

Valeria Allievi – Quello che Resta
Serik Aprymov – Bauyr
Enrico Maria Artale – Il Terzo Tempo
Agnes B. – Je MAppelle Hmmm….
Riccardo Bernasconi, Francesca Reverdito – Death for a Unicorn
Shubhashisi Bhutiani – Kush
Cecile Bicler – Toutes Les Belles Choses
Giorgio Bosisio – Un Pensiero Kalasnikov
Robin Campillo – Eastern Boys
Gia Coppola – Palo Alto
Amiel Courtin-Wilson, Michael Cody – Ruin
Jonas Cuaron – Aningaaq
Ignacio Gatica – Blanco
Michael Haussman – The Audition
Shahram Mokri – Mahi Va Gorbeh 
Lukas Moodysson – Vi Ar Bast!
Rick Ostermann – Wolfskinder
Bulent Ozturk – Houses With Small Windows
David Pablos – La Vida Despues
Santiago Palavecino – Algunas Chicas
Andrea Pallaoro – Medas
Uberto Pasolini – Still Life
Manel Raga – La Gallina
Alessandro Rossetto – Piccola Patria
Andrea Segre – La Prima Neve
Shalin Sirkar – Minesh
Sion Sono – Jigoku De Naze Warui
Xiaowei Wang – Sishui
Ti West – The Sacrament
Leo Woodhead – Cold Snap
Lendita Zequiraj – Ballkoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20130628-twitter-very-little@Deiv90

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: