Google sfida Mtv e nascono così gli YouTube Music Awards

L’evento atteso il 3 novembre a New York. Per il lancio della serata pronti Lady Gaga ed Eminem, il pubblico voterà da casa utilizzando i social

20131001-youtube_music_awards_2013-660x340

YouTube è la piattaforma della musica per eccellenza. Per questa ragione, Google ha pensato di dare vita agli YouTube Music Awards, invitando a salire sul palco le grandi popstar internazionali (e non solo) per dare loro il primo premio musicale targato YouTube.

“La musica rappresenta gran parte dei contenuti di YouTube e anche molto di ciò che YouTube significa per i fan in tutto il mondo. Per noi i Music Awards sono il prossimo passo verso la celebrazione dell’importanza della musica per YouTube” ha dichiarato Chelsea Maughan, una delle portavoci della piattaforma video alla testata americana Mashable.

La premiazione si terrà al Pier36 di New york il prossimo 3 novembre e prevede la partecipazione dei grandi nomi della scena musicale internazionale quali Lady Gaga, Eminem e gli Arcade Fire. A presentare la manifestazione l’attore Jason Schwartzman mentre il direttore creativo sarà Spike Jonze, regista di videoclip e produttore del noto Jackass, programma di Mtv. Ed è proprio a Mtv che Google guarda, con l’obiettivo di eguagliare se non superare gli Mtv Music Awards (la più importante manifestazione musicale televisiva) e diventare un punto di riferimento per il panorama mondiale. L’intera kermesse dovrà assomigliare a vero e proprio video di YouTube e, come accade ad ogni utente che, connesso al proprio computer, rimpie di like e dislike i vari canali della piattaforma, così anche per gli Youtube Music Awards gli spettatori potranno esprimere le proprie preferenze attraverso i social network. Il 17 ottobre verranno annunciate le nomination, la cui selezione si baserà sul numero di visualizzazioni e condivisioni avute durante tutto l’anno; mentre i  vincitori verranno scelti dagli utenti in base ai click e al numero di condivisioni sui social.

Per non venire meno alla politica di YouTube, ad esibirsi ci saranno non soltanto star di fama internazionale, ma anche artisti poco conosciuti, nati e divenuti famosi proprio sul web, come ad esempio Lindsey Stirling, una violinista con 3,2 milioni di follower all’attivo su YouTube e il gruppo sperimentale CDZA, che ne ha invece 215mila.

20130628-twitter-very-little@charlotte_braun

Shares

Claudia Fiume

Laureata in comunicazione con una tesi sul rapporto tra il reale e l'immaginario nel cinema, ho collaborato per alcune testate online come web content editor. Collezionista di immagini sul desktop e di ricettari disordinati su cui annotare imprese culinarie più o meno riuscite. Quando non faccio niente di tutto questo, twitto in modo compulsivo di tv, attualità e social media. Su THE HORSEMOON POST scrivo di tutto questo, ma anche di cinema e lifestyle.

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: