Addio a Giuliano Gemma, il cowboy italiano degli “spaghetti western”

L’attore romano, 75 anni, aveva lavorato con Visconti, Monicelli e Corbucci. Lascia la moglie e due figlie

anges-mangent-aussi-des-fayots--1973-01-g

Non ce l’ha fatta Giuliano Gemma, vittima di un incidente stradale ieri sera, in cui sono rimaste coinvolte altre due persone, che però non versano in condizioni preoccupanti. L’attore romano aveva 75 anni.

Il mondo dello spettacolo italiano è in profondo lutto per la perdita di uno dei suoi attori simbolo; il suo volto ha segnato un’epoca, quella del western all’italiana, i cosiddetti “spaghetti western”.

Classe 1938, il giovane Giuliano Gemma esordisce giovanissimo nel cinema, dapprima come stuntman, poi grazie a una comparsa nel celebre kolossal Ben-Hur ottiene un’ampia visibilità che gli permetterà di interpretare grandi film come il Gattopardo di Luchino Visconti o Angelica di Bernard Borderie. Il successo prorompente arriverà però grazie al filone degli “spaghetti western” che renderà Gemma un vero e proprio divo del cinema. Lavorerà con registi quali Sergio Corbucci, Duccio Tessari o Tonino Valeri, insieme ad altre star del genere come Bud Spencer (Anche gli angeli mangiano fagioli).

Attore versatile e carismatico, ha recitato anche ne Il deserto dei tartari, di Valerio Zurlini, affrontando ancora ottime prove di interprete drammatico in Un uomo in ginocchio (Damiani) e in Speriamo che sia femmina (Monicelli). Si regò perfino una parte nel genere fumettistico (quando ancora il termine cinefumetto non era così presente nella scena internazionale), interpretando Tex Willer in Tex e il signore degli abissi.

Dopo gli anni Ottanta fino ai nostri giorni Giuliano Gemma si è ritagliato parti nelle produzioni televisive. Vincitore di numerosi premi, tra i quali il David di Donatello e (per ben tre volte) il Premio De Sica, nella sua ultima intervista (rilasciata nel luglio 2013) al Giffoni Film Festival aveva detto:  “L’entusiasmo per la vita, l’interesse per tante cose e soprattutto una passione, una grande passione”.

Ultimo aggiornamento 2 Ottobre 2013, ore 1.35 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’ultima intervista a Giuliano Gemma al Giffoni Film Festival:

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: