Adnkronos, nuovo sciopero contro apertura procedura di 23 licenziamenti

L’assemblea dei giornalisti dell’Agenzia Adnkronos e di Mak-Multimedia Adnkronos, riunitasi d’urgenza, respinge con fermezza l’apertura del licenziamento collettivo. Oggi, martedì 28 gennaio, nuova astensione dal lavoro

20140128-adnkronos-sciopero-660x344

Roma – L’assemblea dei giornalisti dell’Agenzia Adnkronos e di Mak-Multimedia Adnkronos, riunitasi d’urgenza questa sera, respinge con fermezza l’apertura della procedura di licenziamento collettivo di 20 giornalisti e 3 poligrafici, con ricorso alla legge 223/91, comunicata formalmente oggi dall’editore attraverso la Fieg. Procedura giudicata illegittima, ritorsiva e fuori da ogni regola che disciplina qualsiasi rapporto di lavoro.

L’assemblea affida ai Cdr un ulteriore pacchetto di 5 giornate di sciopero e proclama per domani , martedi’ 28 gennaio, una nuova astensione dal lavoro dopo le due giornate gia’ effettuate la scorsa settimana. Allo sciopero aderiscono anche i colleghi poligrafici dell’Agenzia. L’assemblea rinnova l’appello al Governo e alle Istituzioni per un intervento che porti l’editore a ritirare la procedura avviata. L’assemblea , attraverso la sua rappresentanza sindacale, ribadisce la propria disponibilità a un confronto nelle sedi opportune sulla vertenza aperta.

Il documento è stato approvato all’unanimità, ma con 6 astensioni.

Credit: Adnkronos

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: