La Williams regina Serena del Roland Garros, battuta in due set la Sharapova

Strapotere della Williams che strappa lo scettro alla uscente campionessa russa, imponendole un netto 6-4, 6-4 in un’ora e 46 minuti

20130608-williams3_780x485

Le jeux sont fait! Serena Williams si inginocchia sulla terra rossa e si gode il trionfo, incredula e felice come una la sua prima volta. E’ lei la campionessa del Roland Garros, undici anni dopo il primo successo, quando superò in finale la sorella Venus. Detronizzata Maria Sharapova, campionessa uscente, che inizia meglio portandosi sul 2-0, ma poi subisce il veemente ritorno dell’avversaria che non ci stava proprio a farsi sfuggire di mano il titolo. Per la tennista americana è lo lo slam numero 16 in carriera.

Il match parte subito forte: la Sharapova va subito sotto 0-40: in totale fronteggia 4 palle break e le cancella tutte con coraggio (compresi un ace e un servizio vincente). La tennista russa è concentrata al massimo e tiene testa all’americana negli scambi da fondocampo, guadagnandosi gli applausi dello Chatrier maggiormente schierato dalla sua parte: conquista anche un break e vola 2-0.

La Williams fa buon viso a cattivo gioco e aspetta solo il momento buono per prendersi la rivincita. Nel game successivo si fa più aggressiva, sfrutta l’occasione e porta a casa il controbreak con uno smash al fulmicotone.

L’inerzia del match passa dalla parte della statunitense, che galvanizzata inizia a randellare la dirimpettaia riuscendo a prendere il largo: 3-2 e servizio, con il pugno alzato in direzione dell’avversaria. Sul 4-2, però, qualcosa si inceppa e Serena viene raggiunta sul 4 pari dopo un dritto fuori misura.

Lo Chatrier continua a incoraggiare la Sharapova, che però ha perso il filo del gioco e commette qualche errore di troppo, mentre Serena riordina le idee e torna di nuovo avanti: serve per il set sul 5-4 e chiude alla seconda opportunità grazie ad un passante lungo della bella Maria.

Il secondo set si apre come si è chiuso il primo. Williams in pressing e Sharapova in difficoltà: il primo game è una maratona. La siberiana si difende con le unghie e con i denti e cancella 5 palle break per la gioia degli spettatori. Ma, dopo un paio di game, deve cedere: 2-1 Williams e servizio. Continua l’estenuante braccio di ferro da fondocampo e senza mai una variazione sul tema: le palle corte sono davvero merce rara nel repertorio delle due atlete.

La statunitense va sul 3-1 e controlla il match. Maria non si da per vinta e continua a lottare su ogni palla, ma Serena non soffre sul proprio servizio: 5-3. Sul 5-4, la Williams serve per il titolo e chiude in bellezza con tre ace di fila: Parigi è ai suoi piedi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Alessandro Ceci

Sono laureato in Scienze della Comunicazione e ho collaborato con diverse testate nazionali, occupandomi di cronaca locale. Nel 2012 mi sono trasferito a Milano per completare la mia formazione. Da sempre appassionato di calcio, ho curato la pagina sportiva della redazione di Frosinone per “Il Tempo” di Roma. Nello stesso periodo ho collaborato con Tuttosport come corrispondente del Frosinone Calcio. Sono cresciuto a "pane e pallone", ma mi interesso di tennis, basket e volley. Su THE HORSEMOON POST scriverò di palle (calcio, tennis, basket e volley)...

Un pensiero riguardo “La Williams regina Serena del Roland Garros, battuta in due set la Sharapova

I commenti sono chiusi