Follie dalla Corea del Nord: Kim Jong-un fa fucilare in piazza la sua ex fidanzata, Hyon Song-wol

Lo scorso 8 agosto il dittatore era in platea ad applaudire l’ex fidanzata, cantante dell’Orchestra nazionale Unhasu. Nove giorni dopo l’ha fatta arrestare con un gruppo di artiste accusate di “pornografia” e il 20 agosto le ha fatte fucilare tutte in piazza, condannando le famiglie al lager. Alcune di loro erano cristiane. Gli analisti: “Una vittoria dell’attuale moglie, anche lei un tempo in quell’orchestra, che vuole consolidare il potere del marito e la successione del figlio”

20130829-Kim-Jong-un-e-la-moglie-Ri-Sol-ju-780x506

Seul – Il dittatore nordcoreano Kim Jong-un avrebbe ordinato la fucilazione della sua ex fidanzata, Hyon Song-wol (nella foto d’archivio in basso), accusata di “pornografia” insieme a un gruppo di artiste dell’Orchestra nazionale Unhasu di cui faceva parte anche la sua attuale moglie, Ri Sol-ju (nella foto in alto con il dittatore nordcoreano). L’arresto sarebbe avvenuto lo scorso 17 agosto, mentre l’esecuzione sarebbe avvenuta in un luogo in pubblico 3 giorni dopo.

Le donne sarebbero state accusate di aver filmato dei propri rapporti sessuali e di aver rivenduto le riprese in Cina. Alcune fonti – citate da AsiaNews – sostengono che tra le condanante a morte ci fossero anche donne cristiane, nelle case delle quali sarebbero state rinvenute copie della Bibbia, un crimine punito in Corea del Nord con la vita o la reclusione ai lavori forzati.

Fra le giustiziate vi sarebbero state Mun Kyong-jin, direttrice dell’orchestra Unhasu, alcune cantanti e ballerine della Wangjaesan Light Music Band e alcune musiciste dell’esercito. I familiari di tutte le donne coinvolte in questo processo sarebbero stati condannati ai lavori forzati. Secondo la Juche – l’efferata e folle dottrina statale ideata dal “padre della patria” Kim Il-sung –  non è sufficiente punire i colpevoli di un reato, ma è indispensabile sradicare il male “per tre generazioni”. In forza di questo principio, ogni anno migliaia di bambini nascono nei campi di lavoro e vivono lì fino alla morte, nel silenzio delle associazioni umanitarie occidentali, pronte a manifestare a ogni piè sospinto contro “l’imperialismo americano”.

20130829-kim-jong-un-applaude-hyon song-wol-550x300Kim Jong-un è terzogenito ed erede del “caro leader” Kim Jong-il. L’attuale padrone della Corea del Nord aveva conosciuto Hyon circa dieci anni fa, ma  il fidanzamento era stato rotto dal padre, dopo una breve relazione ufficiale. A quel punto alla cantante era stato imposto di sposare un militare, mentre il terzo figlio del dittatore aveva sposato nel 2012 l’attuale moglie, Ri Sol-ju. Tuttavia, “il terzo Kim” avrebbe continuato a vedere la vecchia fiamma anche dopo i rispettivi matrimoni.

Lo scorso 8 agosto il dittatore aveva assistito a un concerto dell’orchestra Unhasu, poi decimata dalla folle decisione governativa. Gli analisti internazionali attribuiscono all’evento una valenza importante, perché sarebbe la conferma del potere assunto dalla moglie di Kim Jong-un, che sarebbe la garante della continuità della dinastia comunista dei Kim e assicurare la successione a uno dei figli che la coppia metterà al mondo. Le esecuzioni pubbliche – in questo quadro di follia – avrebbero l’intento di mostrare al popolo la forza del regime e, allo stesso tempo, di dissuadere eventuali pretendenti “al trono”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: