Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 F1, Hamilton, tempo monstre nelle ultime libere prima delle qualifiche del GP del Canada. Sorpresa Massa | HORSEMOON POST
F1Motorsport

F1, Hamilton, tempo monstre nelle ultime libere prima delle qualifiche del GP del Canada. Sorpresa Massa

Terzo tempo per Nico Rosberg. Alonso e Räikkönen inseguono e battagliano con Red Bull e Williams

20140607-f1-ev7-can-fp3-hamp-tops-654x435

Montreal – Lewis Hamilton ha “marcato il territorio” come un cane affamato di vittorie e intenzionato a delimitare il recinto del podio, lasciando al resto del branco solo i posti dal secondo in giù. Nell’ultimo turno delle libere, che precedono le qualifiche del GP del Canada, ha staccato un tempo monstre, talmente veloce da indurre a sospettare abbia tagliato una chicane nel primo settore, ossia il tratto di pista dove ha maturato l’exploit. Il tempo – 1’15’’610 – legittima il dubbio, ma la meraviglia non termina qui.

Al secondo posto, a sorpresa visti i problemi di trazione rilevati sulla sua monoposto finora, Felipe Massa, che porta la Williams a meno di mezzo secondo dal tempo di Hamilton. Terza posizione per Rosberg, leader della classifica iridata e in lotta con il compagno di squadra per il titolo mondiale. Fino alla fine è stato un tira-e-molla tra i due per la supremazia, prima che Hamilton realizzasse questo tempo eccezionale, l’unico sotto il limite dell’1’16’’. Il tempo delle due Mercedes è stato realizzato con le gomme soft (banda bianca), visto che le super-soft (banda rossa) sono sembrate inadatte al caldo di Montréal di oggi.

Fernando Alonso, quarto con la prima Ferrari, ha preceduto Ricciardo, di nuovo più veloce del pluri-iridato compagno di squadra, Vettel (solo decimo), il compagno di squadra Räikkönen e la seconda Williams di Bottas.

In ottava e nona posizione Daniil Kvyat e Jean-Eric Vergne, con le due Toro Rosso. In particolare il russo di Roma sembra aver superato le esitazioni delle prime due libere, inficiate dai guai alla power unit Renault.

Hülkenberg guida il plotone degli inseguitori fuori dalla Top Ten, con Magnussen a 49 millesimi, seguito da Perez, Maldonado, Button, Sutil, un eccellente Bianchi, Chilton, Ericsson, Kobayashi e Gutierrez, che ha l’ultimo tempo per aver sbattuto alla Curva 4 dopo appena 15 minuti di libere. Incidente che ha necessitato della bandiera rossa di sospensione delle prove per pochi minuti, il tempo di spostare la Sauber del messicano.

A parte Gutierrez, escursioni fuori pista al tornantino (Curva 10) e alla chicane delle curve 8-9. Protagonisti Sergio Perez e Marcus Ericssom, mentre Kevin Magnussen ha interpretato come un coiffeur la Curva 1 – tagliandola a spazzola – ma evitando l’impatto contro le barriere esterne. Solo un po’ di aratura del prato per il danese, che ha potuto riprendere la pista e tornare ai box.

Tolto il dubbio di come abbia fatto Hamilton a realizzare un tempo così basso, il tema fondamentale è la resa delle Williams. Ieri, durante le Libere 2, la simulazione di gara aveva visto primeggiare proprio Massa, mentre le due Mercedes sembrano imbattibili (a meno di problemi tecnici) in assetto di qualifica. Qualifiche che andranno in onda dalle 19 su Rai2 e sul canale 206 di Sky.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FORMULA 1 GRAND PRIX DU CANADA 2014 – Libere 3

20140607-f1-ev7-can-fp3-neutral-654x610

FORMULA 1 GRAND PRIX DU CANADA 2014 – ANALISI TECNICA PIRELLI

2014_F1_EVENT-07_GP_CANADA