Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 Matera Capitale europea della Cultura 2019, esplode la gioia in piazza | Foto e video | HORSEMOON POST
BasilicataIn Primo PianoRegioni

Matera Capitale europea della Cultura 2019, esplode la gioia in piazza | Foto e video

La Città dei Sassi ha superato, ottenendo 7 voti su 13, le altre candidate: Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena. Il sindaco: “Vince tutto il Sud”. Piazza San Giovanni ha esultato alla notizia. Subito dopo, tra uno sventolare di bandiere bianche e azzurre, sono risuonate le note dell’Inno alla Gioia. Rocco Papaleo all’Adnkronos: “Sono molto felice per tutta la Basilicata, coast to coast”. La presentazione della candidatura

20141017-matera-capitale-cultura-2019-655x436

La commissione di 13 esperti italiani e stranieri in seno al Ministero dei Beni Culturali ha designato Matera come Capitale della Cultura 2009. La Città dei Sassi ha superato, Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena, ottenendo 7 voti su 13 rispetto alle altre città candidate. Un’altra città sarà designata dalla Bulgaria.

La decisione – molto attesa in tutte le città candidate – è stata seguita nelle piazze ed è stata comunicata ai sindaci e ai rappresentanti delle diverse città nel Salone del Consiglio Nazionale del Mibact (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali) in via del Collegio Romano. Piazza San Giovanni, nei Sassi, è esplosa di gioia all’annuncio seguito in diretta su un maxi-schermo. Subito dopo, tra uno sventolare di bandiere bianche e azzurre, sono risuonate le note dell’Inno alla Gioia, inno dell’Unione Europea.

Soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino del capoluogo lucano, Salvatore Adduce, che ha dichiarato: “la nostra vittoria è un esempio esaltante che da Matera arriva all’Europa. E’ la dimostrazione che con il contributo della cultura si può trasformare il territorio“. “La vittoria – ha continuato – non era un esito scontato. Con Matera vince tutto il Sud“.

Per il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, si è trattato di “un’esperienza formidabile, importante per le città candidate e per il Paese. Nell’art bonus – ha poi ricordato il ministro – ci sono delle misure che puntano a valorizzare tutti i progetti che sono stati presentati. Ci sono anche dei provvedimenti in cantiere per istituire la capitale italiana della cultura“.

Il presidente della Basilicata, Marcello Pittella (fratello di Gianni…), ha sottolineato: “vince Matera. Stravince la Basilicata. Avverto sulla mia pelle i brividi di un’intera regione che esulta di gioia“. Dal palco nella città dei Sassi ha rivolto un applauso alle altre città candidate. “Abbiamo testardamente perseguito e conquistato un obiettivo che sembrava superiore alle nostre forze – ha sottolineato il “governatore” lucano – proiettandoci in una dimensione europea che consentirà alla Città dei Sassi di essere capitale della cultura europea nel 2019“.

Il mondo del cinema ha esponenti lucani di gran pregio tra le proprie fila, come l’attore e regista Rocco Papaleo e il collega Domenico Fortunato, l’ispettore Monterosso della serie “Il Commissario Rex”. Papaleo è originario di Lauria, in provincia di Potenza, e alla regione dove è nato ha dedicato il suo apprezzato esordio alla regia, nel 2010, con ‘Basilicata coast to coast‘. “Sono molto felice per Matera e per tutta la Basilicata, coast to coast“, ha dichiarato all’Adnkronos, precisando di aver saputo della notizia pochi minuti prima. “Ho bisogno di metabolizzare la notizia. Voglio sentire i miei amici in Basilicata. Insomma per un commento più articolato preferisco rimandare ai prossimi giorni“, si è schermito Papaleo, che dal 13 novembre tornerà nella sale cinematografiche a fianco di Christian De Sica in ‘La scuola più bella del mondo‘ di Luca Miniero. 

Dal set de ‘Il Commissario Rex‘, la serie tv europea più venduta nel mondo, si è brindato per il prestigioso traguardo conseguito dalla Città dei Sassi. Domenico Fortunato, il protagonista più longevo di Rex, è materano, anzi è il cittadino più famoso di Matera. “Sono felice di una felicità immensa per la vittoria di Matera e per questa proclamazione“, ha detto all’Adnkronos che l’ha raggiunto nelle vesti dell’ispettore Monterosso. “Per Matera e per la Basilicata si tratta di una grande opportunità, unica ed irripetibile“, ha sottolineato l’attore.

Per promuovere la propria candidatura, Matera ha presentato un video, che sottoponiamo al vostro giudizio.

Auguri, Matera.

(Credit: Adnkronos)