Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 Germania, indietro tutta sui migranti. Schäuble ribalta la prospettiva: “bisogna limitarne l’afflusso nell’Ue” | HORSEMOON POST
EuropaEuropa-GermaniaIn Primo Piano

Germania, indietro tutta sui migranti. Schäuble ribalta la prospettiva: “bisogna limitarne l’afflusso nell’Ue”

Bild: entro fine anno ne arriveranno in Germania 1,5 milioni. Troppi secondo uno studio internazionale classificato come ‘confidenziale’, rivelato dalla testata berlinese. In pericolo gli equilibri sociali, politici, economici e religiosi della Germania (e di tutta Euroapa). È un risveglio?

Berlino – Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schäuble, ha avvertito della necessità di limitare il numero di migranti in Europa, in considerazione dell’afflusso proveniente da Medio Oriente e Africa negli ultimi mesi (per limitare al passato più recente). Nel corso di un’intervista all’emittente Zdf, Schäuble ha usato parole chiare: “Dobbiamo limitare l’afflusso in Europa. L’Europ deve essere pronta ad accogliere gentea”, ha aggiunto, “ma non possiamo fare ciò che è impossibile“.

20141208-Wolfgang-Schauble-655x331
Wolfang Schäuble, ministro delle Finanze del governo presieduto da Angela Merkel

Un indietro tutta rilevante nel dibattito in corso in Europa sulla politica da implementare in tema di accoglienza e di gestione dell’arrivo di profughi di guerra e perseguitati, protetti dal diritto internazionale e dalle norme costituzionali degli Stati membri dell’UE, ma anche dei migranti economici, che spesso violano deliberatamente le norme statali sull’immigrazione e si mischiano tra gli aventi diritto all’asilo politico. Un flusso che – in questi termini – minaccia equilibri sociali, politici, religiosi ed economici.

L’intervista Schäuble è arrivata poche opre prima della diffusione dei dati sull’immigrazione selvaggia diffusi dal quotidiano progressista tedesco ‘Bild‘, secondo cui l’apertura delle frontiere tedesche (anche se al momento ‘raffreddata’) agli immigrati rischia di far saltare in aria la stabilità della Germania e di mettere in difficoltà il governo Merkel. 

Le ultime stime hanno cambiato la prospettiva quantitativa dell’arrivo di migranti in Germania nel 2015, spostandone l’asticella da 800.000 a 1,5 milioni. Questa è la stima della ‘Bild’, secondo uno studio internazionale classificato come ‘confidenziale’, ossia da non divulgare in pubblico.

La pressione migratoria aumenterà ulteriormente. ci attendiamo ora tra i 7.000 e 10.000 ingressi illegali al giorno nell’ultimo trimestre del 2015“, si legge nel rapporto citato dal quotidiano, sottolineando che questo “alto numero di profughi rischia di diventare un carico insopportabile dai Länder e le singole città“. 

L’analisi infatti evidenzia come l’alluvione di migranti sia preoccupante per la stessa struttura familiare mediorientale dei profughi: quanti otterranno asilo faranno di tutto per portare in Germania anche i parenti per cui, è stato calcolato, per ogni singolo profugo accolto oggi ne arriveranno da 4 ad 8, in una sorta di moltiplicatore dell’accoglienza a cui Berlino dovrà far fronte.

Un afflusso che, appunto, rischia di far saltare gli equilibri sociali, economici, politici e religiosi della Germania (e di tutta Europa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Save the Children Italia Onlus