Per l’ADAC Hyundai Ioniq Electric è l’auto più ecologica

Secondo l’EcoTest ADAC, la Hyundai IONIQ Electric è l’auto più eco-friendly. Al 5° posto il SUV compatto Kona Electric, al 9° il SUV a idrogeno NEXO

Milano –  Per Hyundai importante riconoscimento dell’ADAC, l’Allgemeine Deutsche Automobil-Club, ossia l’Automobil Club Tedesco, che ha stilato la classifica EcoTest sulle auto ecologiche a basso impatto ambientale. Ebbene, in questa speciale classifica, Hyundai ha ben tre modelli: la Ioniq Electric, la Kona Electric e il SUV a idrogeno NEXO. Un dominio che mostra la qualità della sfida colta dalla casa sudcoreana in ambito mobilità elettrica.

L’ADAC è l’Automobil Club più grande d’Europa, con oltre 20 milioni di soci. Dal 2003, ADAC stila la classifica delle auto più ecologiche, aggiornandola ogni anno con i risultati di EcoTest condotti sui nuovi modelli.

La classifica attuale vede appunto Hyundai rappresentata da ben tre modelliIONIQ Electric, che si conferma al primo posto assoluto, con 105 punti totali su un massimo di 110. Di rilievo anche i risultati ottenuti da Kona Electric, piazzatatasi all’ottavo posto, e da Hyundai NEXO, piazzatasi nona. 

L’EcoTest di ADAC valuta le emissioni inquinanti e di CO2 dei veicoli sia sul ‘banco di prova’ che su strada, in reali condizioni di traffico. Per i veicoli elettrici, le emissioni di CO2 sono calcolate a partire dal mix elettrico tedesco (basato sul valore di 579 g/kWh per il 2013). Hyundai IONIQ Electric ha raggiunto standard elevati in tutti i test: gli esperti di ADAC hanno infatti premiato le ridotte emissioni di sostanze inquinanti di IONIQ con il punteggio massimo, pari a 50 punti, conferendo poi un punteggio di 55 punti su 60 in termini di emissioni di CO2, che scendono a zero se la batteria ai polimeri di litio viene caricata esclusivamente con elettricità generata da fonti rinnovabili.

Attualmente, Hyundai IONIQ Electric è ancora in testa alla classifica generale delle auto più ecologiche, con 105 punti.

Per Hyundai è il riconoscimento di un lavoro di grande rilievo per la mobilità sostenibile e l’attenzione alle motorizzazioni alternative. La casa sudcoreana offre una varietà di tecnologie di propulsione alternativa, con l’obiettivo mirato della riduzione delle emissioni, al fine di prevenire l’inquinamento atmosferico nelle città.

A parte i modelli elettrici e a idrogeno, tributati dall’ADAC, Hyundai ha in portafoglio una gamma di modelli con motori endotermici conformi alle più recenti e stringenti normative Euro 6D-Temp, vantando un range di motorizzazioni che comprende auto elettricheibrideibride plug-in e mild hybrid, fino ad arrivare ai sistemi a celle a combustibile di idrogeno. Grazie a questa gamma di soluzioni ecologiche, Hyundai è oggi l’unica casa automobilistica a offrire tutti i principali powertrain alternativi nella produzione di serie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


John Horsemoon

Sono uno pseudonimo e seguo sempre il mio dominus, del quale ho tutti i pregi e i difetti. Sportivo e non tifoso, pilota praticante(si fa per dire...), sempre osservante del codice: i maligni e i detrattori sostengono che sono un “dissidente” sui limiti di velocità. Una volta lo ero, oggi non più. Correre in gara dà sensazioni meravigliose, farlo su strada aperta alla circolazione è al contrario una plateale testimonianza di imbecillità. Sul “mio” giornale scrivo di sport in generale, di automobilismo e di motorsport, ma in fondo continuo a giocare anche io con le macchinine come un bambino.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.