Force India rinnova fino al 2016 il contratto con Mercedes per motore e cambio

Mallya chiude l’accordo con la Casa di Stoccarda. Il team indiano avrà in dotazione cambio, motore e idraulica Mercedes fino al 2016. Beffata la Ferrari, in trattative con Force India

 

© Foto Force India 2013
Force India ha rinnovato con Mercedes l’accordo di fornitura dei motori fino al 2016 © Foto Force India 2013

La Force India ha rinnovato fino al 2016 il contratto con Mercedes per la fornitura del motore e del cambio. Il contratto, stipulato nel 2009 quando il team di Mallya era ancora un team di secondo piano (salvo la fiammata targata Fisichella a Spa-Francorchamps dello stesso anno), sarebbe scaduto alla fine di questa stagione sportiva. Accanto al motore, Mercedes fornirà anche la trasmissione

Ferrari, specialmente negli ultimi mesi, aveva messo focalizzato il team indiano, anche per la probabile perdita della fornitura a Toro Rosso, in predicato di passare alla motorizzazione Renault per “economie di gruppo” con la Red Bull. Le trattative sembravano ben avviate, circostanza avvalorata anche dal più volte ventilato ingaggio di Jules Bianchi come secondo pilota Force India, a suggello dell’accordo tra il costruttore modenese e i “garagisti” indiani. L’annuncio di Adrian Sutil come secondo pilota Force India è stato il primo segnale che la trattativa stesse andando in un’altra direzione.

Mercedes ha così spiazzato tutti, inserendosi nella trattativa e convincendo Mallya a rinnovare il contratto con la casa di Stoccarda. Un grosso smacco anche per la McLaren, fornitrice sino a quest’anno della trasmissione e dei sistemi idraulici idraulica al team indiano. Il team di Woking verrà rimpiazzato dalla Mercedes, che così si è aggiudicata un team di buon livello, per poter provare e sviluppare soluzioni che potrebbero poi essere esportate sulla futura W05.

Dalla prossima stagione, lo ricordiamo, avverrà un cambio sensibile del regolamento, che porterà a un radicale cambiamento di motori e monoposto. I propulsori attuali saranno soppiantati dai V6 1.6 turbo, differenti dai V8 anche per peso, dimensioni e ingombri. Le monoposto subiranno così cambiamenti significativi nella distribuzione dei pesi e nelle forme del retrotreno, verosimilmente ancora più rastremato e filante rispetto quelle con motore aspirato.

Dopo essersi sistemata adeguatamente sotto il profilo meccanico, Force India dovrà far fronte alle difficoltà economiche del patron Vijay Mallya e della sua compagnia aerea Kingfisher (main sponsor del team indiano). La scuderia è nel pieno di un rinnovamento della sede nei pressi di Silverstone, ma i debiti accumulati da Mallya minano la solidità economica del team e ne mettono in discussione la solvibilità verso i fornitori. Questa situazione potrebbe portare nel giro di poco tempo a un drastico ridimensionamento delle ambizioni, quinti delle prestazioni, se la situazione economica peggiorerà ulteriormente. Mallya per ora temporeggia, ma non potrà farlo a lungo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

@GiacomoRauli

Shares

Giacomo Rauli

Studio comunicazione, ho la passione delle auto in ogni forma e maniera. Il mio interesse per il giornalismo mi dà la possibilità di occuparmene. Su THE HORSEMOON POST scrivo di F1, Mondiale Rally e automobili, in fondo è un modo diverso per continuare a giocare con le macchinine...

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: