Il cielo è azzurro su Montecarlo, Fognini in semifinale!

Settimana indimenticabile per il tennista di Sanremo: liquidato Richard Gasquet (n° 9 del mondo) 7-6, 6-2. Storica semifinale contro sua maestà Novak Djokovic. Dalla prossima settimana balzo nel ranking ATP, almeno 24° del mondo

20130419_fognini_4

Un Fabio Fognini scintillante quello che si è esibito oggi centrale di Montecarlo. L’azzurro ha giocato un tennis di altissimo livello, rasentando a tratti la perfezione contro Richard Gasquet, che a fine gara – con grande fair play – ha riconosciuto i meriti dell’azzurro. Un’ora e ventisei minuti sono stati sufficienti per archiviare la pratica e proiettarsi verso una semifinale che nel Principato mancava all’Italia dal 1995 (all’epoca l’eroe di giornata fu Andrea Gaudenzi).

Fognini completa così la terza vittoria contro un top-10, la seconda di fila, in un match che dal 2-1 del primo set ha letteralmente dominato, mandando Gasquet in totale confusione. Molto bravo il tennista sanremese anche nei momenti di difficoltà, quando è riuscito a salvare un set point e successivamente ad asfaltare il francese nel tiebreak, con un roboante 7-0 mettendo a segno cinque colpi vincenti.

«Giocare qui, davanti alla mia famiglia e ai miei amici, in un torneo in cui gran parte del pubblico è italiano, è grandioso» ha detto Fognini nel post gara. «Oggi ho giocato il miglior tennis della settimana». Di contro Richard Gasquet ha commentato con lucidità: «Ho perso un po’ di fiducia dopo il tiebreak» ha commentato mestamente «Fabio ha giocato meglio, ha risposto bene. Credo abbia fatto una grande partita, son contento per lui. Oggi non ero in giornata, sentivo che le gambe non andavano, ero sempre troppo dietro, mi mancava profondità. Anche il servizio mi ha tradito. Non avevo energia, mentre lui andava velocissimo. Sono molto deluso. Ieri – ha proseguito il francese – ho giocato meglio, è vero, ma non ho seguito una preparazione specifica per questo torneo e non sono al 100%. Con questo però non voglio crearmi degli alibi».

Adesso per il nostro Fabio Fognini arriva il match che ogni tennista sogna, affrontare il numero uno. Nole Djokovic ha una caviglia malandata, ma auspicare una vittoria è a dir poco proibitivo, proprio perché nel tennis nove volte su dieci vince il giocatore più forte. Fognini dalla sua avrà sicuramente la tranquillità di aver comunque centrato un traguardo importante e potrà giocare in totale spensieratezza. Comunque vada… chapeau Fognini!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Alessandro Ceci

Sono laureato in Scienze della Comunicazione e ho collaborato con diverse testate nazionali, occupandomi di cronaca locale. Nel 2012 mi sono trasferito a Milano per completare la mia formazione. Da sempre appassionato di calcio, ho curato la pagina sportiva della redazione di Frosinone per “Il Tempo” di Roma. Nello stesso periodo ho collaborato con Tuttosport come corrispondente del Frosinone Calcio. Sono cresciuto a "pane e pallone", ma mi interesso di tennis, basket e volley. Su THE HORSEMOON POST scriverò di palle (calcio, tennis, basket e volley)...

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: