Palermo, Leoluca Orlando sempre sul pezzo: domani conferirà cittadinanza onoraria a Lech Walesa…

Con un leggerissimo ritardo sulla storia, dovuto a motivi burocratici, l’unico sindaco che sa fare il sindaco per Palermo domani consegnerà al leader di Solidarność e capo dello Stato emerito della Polonia l’ambito riconoscimento onorario

20140329-Lech_Wałęsa-660x430

Palermo – Domani, domenica 30 marzo, alle ore 11 la Storia incontrerà la cronaca a Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo, dove il sindaco Leoluca Orlando (che il sindaco lo sa fare) conferirà la cittadinanza onoraria al capo dello Stato Emerito della Polonia premio Nobel per la Pace 1983, Lech Wałęsa.

Il Presidente Lech Walesa – è scritto, con traslitterazione del nome in italiano, nella motivazione del conferimento – si è costantemente impegnato per la promozione ed il riconoscimento dei diritti umani, in Polonia ed ovunque venissero calpestati, per il riscatto sociale e per il miglioramento della qualità di vita della Nazione polacca“.”Palermo – si sottolinea – città storicamente votata alla pace, all’accoglienza ed al dialogo tra le più differenti popolazioni, culture e religioni, è onorata e fiera di annoverare tra i suoi cittadini una così alta Personalità e Uomo giusto“.

Del contributo di Solidarność alla demolizione del comunismo? Nessuna traccia.

Il ritardo (appena qualche decennio…) nel conferimento di tale onorificenza – per cui immaginiamo Wałęsa abbia fatto i salti di gioia – è spiegabile. 

Anzitutto, si può pensare a un ritardo burocratico: sarà mica arrivato in ritardo il certificato antimafia?

L’altra spiegazione del ritardo pluridecennale nel conferire tale onorificenza al leader della lotta anti-comunista in Polonia, viaggia tra fanta-politica e analisi del colore dei metalli. Evidentemente – ma è una nostra elucubrazione – i consulenti all’immagine di Leoluca Orlando devono aver fatto il punto della situazione e, con un occhio alle prossime scadenze elettorali europee e una possibile caduta del governo regionale di Rosario Crocetta, sempre più oggetto di attacchi per la sua inconsistenza generale, si sono posti in posizione proattiva verso più ampi scenari. Urge visibilità, come l’acqua ai pesci (rossi), il vino agli etilisti, la velocità ai piloti di Formula 1. Quindi, operazione internazionale e poi sperare nel rilancio di immagine di un’amministrazione appannata da una città in difficoltà (per grande demerito anche delle precedenti amministrazioni Cammarata, utile precisarlo).

Ma c’è una luce in fondo al tunnel. La speranza che il leader di Solidarność, grande protagonista della lotta di liberazione della Polonia dalla piaga mortifera del comunismo sovietico, possa assumere la cittadinanza onoraria di Palermo con il massimo della partecipazione emotiva e civica. Solo sentendosi palermitano al 100 per cento, Lech Wałęsa potrà rivolgere verso il “proprio sindaco” onorario la riflessione di ogni cittadino raziocinante: “come è possibile mantenere tanto degrado nella nostra città?“. Sarebbe davvero l’occasione per vedere il vero colore del viso di Leoluca Orlando – che il sindaco lo sa fare – il colore del bronzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: