Lo Stato biscazziere e il Governo in mano ai gestori di slot machines

La tanto invocata Europa, che sostiene la disincentivazione del gioco d’azzardo, in Italia sulla proliferazione del gioco d’azzardo non si segue: il Governo va in senso contrario, addirittura penalizzando i comuni italiani che attuino politiche avverse ai gestori del gioco

Leggi il seguito

Palermo, il mondo al contrario: commercianti contro multe ad auto in doppia fila e a favore dei posteggiatori abusivi

In corso Finocchiaro Aprile – a due passi dal tribunale – una singolare manifestazione contro poliziotti e vigili urbani. Il motivo? Multano le auto in doppia fila e contrastano l’abusivismo, commerciale e no. Sembra fantascienza, ma è solo la Sicilia, tra bellezze e contraddizioni apparentemente insanabili (e qualche suggeritore occulto…)

Leggi il seguito

La vergogna di assistere a un pestaggio barbaro e non muovere un dito: anche questa è Sicilia!

Le immagini divulgate dalla Polizia e provenienti da un sistema di videosorveglianza mostrano la feroce violenza criminale di un gruppo di farabutti, ma anche l’inaudita inazione di chi assiste al massacro di una persona e non muove un dito. I siciliani dobbiamo ancora fare un lungo cammino verso la civiltà, nascondercelo è mentire a noi stessi, prima che agli altri

Leggi il seguito

In Sicilia la prima legge in Italia che subordina il sostegno alla stampa locale a una specie di censura preventiva

Ci sono modalità tecniche per risalire all’identità di chi commenta gli articoli delle testate online e la registrazione preventiva, con carta di identità, è uno sciocco tentativo di bloccare quel che pensa la gente della classe politica. Noi ci opponiamo e rinunciamo preventivamente a ogni tipo di finanziamento pubblico: per la nostra libertà e per la libertà dei nostri lettori (cui imponiamo, però, un certo fair play, ma garantiamo libertà totale: c’è sempre l’indirizzo IP in caso di emergenza…)

Leggi il seguito

La Sicilia finanzia l’editoria con una legge che favorirà solo la captatio benevolentiae

La legge a sostegno alle imprese dell’informazione locale diventa legge, finanziata con fondi europei fino al 2020. Ma i lati discutibili sono troppi, anzitutto l’impossibilità di avere nelle redazioni collaboratori non ancora iscritti all’Ordine dei Giornalisti: come matureranno costoro i requisiti, in virtù di un battesimo impartito da uno dei deputati dell’ARS o per virtù dello Spirito Santo?

Leggi il seguito

Michele Cimino, detto “Il Censore Ignorante**”

Durante il dibattito per l’approvazione degli articoli del Ddl sull’editoria in Sicilia, l’esponente di “Voce Siciliana” si fa latore di una battaglia di libertà: divieto di anonimato nei commenti sulle testate online. Ecco perché sbaglia. E di grosso

Leggi il seguito