Peugeot, il Leone si celebra con tre novità a Ginevra: la 508, il Rifter e il Rifter 4×4 Concept

Stand rinnovato al Salone di Ginevra per la Casa del Leone. Una scultura celebrerà i 160 anni del logo distintivo della casa di Sochaux

Ginevra – Peugeot celebra nel 2018 i 160 anni dalla creazione del logo distintivo della casa, quel Leone diventato proverbiale manifestazione della fierezza transalpina e della voglia di portare le i prodotti con quel fregio sui mercati di tutto il mondo.

A Ginevra, la casa di Sochaux lancerà tre anteprime mondiali: la Peugeot 508 berlina, il modello Rifter e un concept su base Rifter, a trazione integrale con varie soluzioni tecnologiche.

Cambio di passo anche per lo stand, che abbandona i toni scuri per abbracciare perimetri chiari, ravvivati da tocchi di luce, mentre sul soffitto trionferà un sistema di illuminazione a led azzurri che bilancerà un pannello perimetrale retroilluminato, che renderà visibile l’installazione anche da lontano.

Accanto alle tre anteprime, spazio anche per il ‘Peugeot Design Lab’, presso i cui laboratori è stata realizzata la scultura del Leone che sarà il carattere distintivo dello stand della casa transalpina. Accanto a quest’opera d’arte, spazio infine per lo sport, con la presenza della 208 WRX, con la nuova livrea con cui sarà schierata nel Campionato del Mondo Rallycross, la 308 TCR, nonché le 208 e 308 GTi by Peugeot Sport.

PEUGEOT 508, una berlina per conquistare il Segmento C

Il design della nuova PEUGEOT 508 è filante e muscoloso, con silhouette fastback (berlina/coupé a 5 porte), elegante e sinuosa. Il frontale è ispirato al concept PEUGEOT Instinct, con una firma luminosa a LED verticali opalescenti. Il posteriore è molto distintivo, con i fari a LED allungati e tridimensionali collegati da una fascia orizzontale nero lucido. Le porte con cristalli privi di cornice rafforzano il carattere da coupé, mentre il portellone posteriore facilita l’accesso al bagagliaio. Cambia dunque l’impostazione della versione precedente, berlina 4 porte con station wagon affiancata.

L’interno ha la plancia ispirata alla concept Exalt. Il cockpit – PEUGEOT i-Cockpit® – è costituito qui da un volante compatto con corona appiattita nella parte superiore e inferiore, touch-screen HD capacitivo da ben 10 pollici, corredato da 7 tasti stile pianoforte (Toggle Switches) e da un quadro strumenti digitale in posizione rialzata (Head-up Digital Display) da 12,3 pollici, ampiamente configurabile. Si può poi scegliere tra ambiente Boost e Relax, in funzione delle preferenze con cui ci si vuole avvolgere durante la guida. Il conducente può inoltre selezionare la modalità di guida preferita (Eco, Sport, Confort, Normal), che cambiano i parametri di risposta del motore e del volante.

Di ultima generazione la dotazione tecnologica, a partire dal nuovo cambio automatico a 8 rapporti EAT8, che equipaggia la maggior parte delle motorizzazioni sia benzina Puretech da 180 e 225 CV che diesel BlueHDi da 130, 160 e 180 CV. Sospensioni adattative e (in base alle versioni) e il retrotreno a bracci multipli offrono una sintesi perfetta tra dinamismo, comfort e sicurezza. Un inedito sistema di visione notturna, inoltre, rileva la presenza di esseri viventi fino a 200 metri di distanza.

Alla PEUGEOT 508 la casa di Sochaux affida il ruolo di portabandiera mondiale della crescita del brand, come dimostrano gli assemblaggi ed i materiali e le tecnologie utilizzati, tipo la selleria in Alcantara® o in nappa e l’impianto audio Hi-Fi premium FOCAL®.

 

NUOVO PEUGEOT RIFTER e RIFTER 4X4 CONCEPT: votati all’avventura

Il PEUGEOT RIFTER riesce a coniugare con successo uno stile forte ed elegante. Spirito da Suv, con animo urban, il Rifter si presta ad affrontare anche percorsi extraurbani con agilità e disinvoltura. Anche sul Rifter Peugeot monda l’i-Cockpit®, che promette un’esperienza di guida inedita nella sua categoria.

Disponibile in due lunghezze e in versione da 5 o 7 posti, il RIFTER è dotato delle efficienti motorizzazioni benzina PureTech da 110 e 130 CV e Diesel BlueHDi da 75, 100 e 130 CV. In questo SUV montati anche sistemi di assistenza attiva alla guida di ultimissima generazione, per dare al modello una affidabilità di prestazioni da ampio spettro di utilizzo.

Infine, terza anteprima mondiale a Ginevra è il PEUGEOT RIFTER 4×4 CONCEPT, una showcar pensata per andare alla scoperta dei grandi spazi, con l’ausilio della trazione integrale sviluppata da DANGEL, storico partner di PSA Groupe, anche per l’adozione di pneumatici specifici da off-road e di una distanza dal suolo aumentata di 80 mm, marcata da uno stile di grande impatto per dare alla vettura la capacità di affrontare i percorsi più difficili.

Sul RIFTER 4X4 Concept, una tenda Overland si apre sul tetto, per dare modo di vivere a contatto della natura più a lungo, ma in sicurezza. Abbinata a questa show car è la mountain bike PEUGEOT eM02 FS Powertube, dotata di assistenza elettrica assicurata da una batteria integrata nel telaio. Il design di questa bici, antesignana delle future eBike PEUGEOT, è firmato dal PEUGEOT Design Lab.

IL LEONE PEUGEOT

Proprio questo centro stilistico di Peugeot ha progettato il IL LEONE PEUGEOT, nuovo ambasciatore del Marchio, che simboleggia la fierezza del DNA di Sochaux , unita all’orgoglio di avere raggiunto un livello di qualità senza compromessi. Impegno per la qualità radicato nella storia della casa transalpina, da oltre due secoli.

 

La scultura celebra infatti i 160 della nascita dell’emblematico logo PEUGEOT, depositato nel 1858. Il Leone di profilo che cammina su una freccia simboleggia le tre qualità delle lame delle seghe PEUGEOT prodotte originariamente: flessibilità della lama, resistenza dei denti e velocità di taglio.

 

Un’espressione artistica monumentale, lunga 12,5 metri e alta 4,8 metri, che sarà caratteristica dello stand di Peugeot a Ginevra 2018 e che caratterizzerà presumibilmente anche gli spazi espositivi in altri motor show, a cominciare proprio dal prossimo salone di Parigi a ottobre prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: