Esteri

Arabia Saudita: blogger condannato a 10 anni e 1.000 frustate

Condannato per aver fondato un sito web “Rete liberale saudita”, poi chiuso dopo la prima sentenza. L’accusa è di aver offeso l’islam

Raef Badawi, blogger liberale saudita, condannato a 10 anni e 1000 frustate, una vergogna assoluta!

Riad – Un tribunale saudita ha condannato Raef Badawi, il blogger e cofondatore del sito web “Rete liberale saudita“, impegnato nel campo dei diritti umani, a dieci anni di carcere e a 1.000 frustate. I giudici hanno modificato in senso restrittivo una prima sentenza di condanna a 7 anni e 600 frustate.

Lo ha riferito il direttore del network, Suad al-Shamari, aggiungendo che Badawi era accusato di insulti all’islam.Badawi dovrà pagare anche una multa equivalente a 191.846 euro.

L’attivista fu arrestato il 17 giugno del 2012 a Jeddah a seguito dell’annuncio pubblicato sul suo sito web di voler istituire la ‘giornata per il liberalismo‘. La prima condanna risaliva a luglio, ma una corte d’appello l’aveva annullata, ordinando un nuovo processo. Il sito web è stato chiuso dopo la prima sentenza.

Si attende l’indignazione dei fautori dei diritti umani che siedono nel Governo italiano, con qualche inclinazione amichevole verso l’islam (soprattutto se radicale…). Come si può dare torto a chi sostiene che l’islam politico sia totalitario come fascismo, nazismo e comunismo?

(Credit: AGI)