Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 Afghanistan, donna lapidata dai talebani. Il video diffuso sui social media (VIDEO) | HORSEMOON POST
Esteri

Afghanistan, donna lapidata dai talebani. Il video diffuso sui social media (VIDEO)

Accusata di adulterio, la giovane donna – tra i 19 e i 21 anni – in realtà voleva fuggire con l’uomo di cui era innamorata, sfuggendo a un matrimonio forzato. Il fatto è avvenuto a Ghor, provincia centrale del Paese – ATTENZIONE, VIDEO CON IMMAGINI VIOLENTISSIME

Kabul – Una giovane donna afgana è stata sottoposta a lapidazione e così uccisa da un gruppo di talebani e da miliziani jihadisti locali. La sua colpa? Quella di voler fuggire con l’uomo di cui era innamorata e sfuggire a un matrimonio forzato.

Lo hanno riferito autorità locali, precisando che la lapidazione – filmata – si è svolta “circa una settimana fa” in una zona desertica della provincia centrale di Ghor, controllata dai talebani.

Il video dura circa 30 secondi e mostra la giovane donna, identificata come Rokhsahana, in piedi in una buca scavata nel terreno, da dove esce solo la testa. Un uomo vestito di nero raccoglie un sasso e lo lancia a distanza ravvicinata, imitato subito da altri tre uomini. Uno di loro invita gli altri a recitare la shahada, la professione di fede musulmana.

IL VIDEO DELLA LAPIDAZIONE: ATTENZIONE, IMMAGINI AD ALTO CONTENUTO DI VIOLENZA

Abdul Hai Katebi, portavoce del governatore, ha confermato l’autenticità del filmato, fatto circolare sui social media e diffuso anche dalla televisione. “È stata lapidata a morte dai talebani, da dignitari religiosi e da signori della guerra irresponsabili”, ha detto Sima Joyenda, una delle due sole donne governatrici che guidano le 34 province afgane.Secondo la governatrice Rokhsahana aveva “tra i 19 e i 21 anni” e “si era sposata con un uomo contro la sua volontà“, ma poi “è scappata con un altro uomo della sua età“.

Il funzionario provinciale ha condannato l’omicidio e ha invitato il governo centrale di Kabul a “ripulire” l’area controllata dai talebani. “Si tratta del primo caso di questo genere in questa regione e non sarà l’ultimo. Le donne incontrano difficoltà nel Paese e in particolare a Ghor“, una provincia molto povera, ha sottolineato Joyenda. Il capo della polizia provinciale ha confermato alla France Presse che si tratta del primo caso di lapidazione avvenuto nella regione “quest’anno”.

(Credit: ASKANEWS) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Save the Children Italia Onlus