Auto ex noleggio a lungo termine: in crescita vendite a privati

L’analisi di ANIASA/Confindustria mostra una crescita delle vendite di vetture usate presenti nelle flotte delle aziende di noleggio a lungo termine e propone la defiscalizzazione dell’usato Euro 5 quale chiave per il rinnovamento del parco auto. Fiat Panda, 500L e Grande Punto le più vendute con Volkswagen Golf e Nissan Qasqai. Garanzia sui chilometri percorsi e manutenzione rendono convenienti queste auto

Roma – ANIASA, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici in seno a Confindustria, ha analizzato le vendite dei veicoli usati nel 2018, rilevando che nei primi nove mesi del 2018 sono state vendute oltre 120.000 vetture usate presenti nelle flotte delle società di noleggio a lungo termine. Nella Top Five delle vendite, tre modelli Fiat – Panda, 500L e Grande Punto – insieme Volkswagen Golf e Nissan Qasqai.

Tradizionale canale cui si affidano i commercianti e i rivenditori non brandizzati di auto, le auto delle società di noleggio a lungo termine sono sempre più acquistate dai privati, che trovano in questo bacino auto convenienti, scegliendo usato sicuro con un’età media di tre anni, sia diesel che benzina, su cui è stata effettuata una corretta manutenzione e un attento mantenimento, con una notevole convenienza economica in termini di prezzo. 

Top ten vetture usate ex noleggio lungo termine vendute in Italia, Gen-Set 2018 (Fonte ANIASA)

Le società di noleggio a lungo termine immettono ogni anno nel mercato delle auto usate migliaia di veicoli, che si caratterizzano per una qualità media superiore, grazie proprio alla costante manutenzione e al mantenimento corretto prescritto dai costruttori. Auto che in genere non sono molto datate, da 12 a 36 mesi – il 44% ha meno di tre anni di vita e in pochi casi si superano i 4 anni di anzianità – con non molti chilometri e un ottimo stato d’uso, appetite dai rivenditori di automobili, che se ne assicurano il 75% di quelle disponibili. In crescita però la domanda proveniente dai privati, che nei primi mesi del 2018 hanno comprato 8.800 vetture ex noleggio a lungo termine, il 7% del totale, con la quota residua che trova acquirenti nelle aziende o viene esportata.

Altro elemento di attrattiva è legato alla varietà dei modelli disponibili, perché il 75% delle vetture vendute rientrano nei segmenti city car (14%), utilitarie (25%) o medie dimensioni (37%), mentre quelle di segmento superiore rappresentano il 24% dell’offerta. In aumento la presenza sui piazzali di monovolume e crossover che oggi hanno toccato quota 13% e 12% del totale, mentre berline e station wagon continuano a giocare un ruolo di primo piano, con un complessivo 62%. Non mancano le vetture roadster o coupé, oltre 800 nei primi 9 mesi dello scorso anno.

Per quanto riguarda il sottosegmento dell’alimentazione, prevalente ancora la preferenza delle auto alimentate a gasolio (79%), seguite da quelle a benzina (17%), che insieme costituiscono il 96% del parco usato: ancora residuali le quote per modelli alimentati a GPL, metano e le ibride.

Oggi le direttrici di sviluppo di questo business, sempre più rivolto ai privati”, evidenzia Massimiliano Archiapatti – Presidente ANIASA, “si muovono in due direzioni solo apparentemente in contraddizione tra loro: da una parte, un’offerta sempre più completa, multimediale e interattiva di informazioni, immagini e video sulla vettura in vendita e sulla sua precedente vita aziendale, disponibili anche su smartphone o con apposite APP; dall’altra, l’apertura sempre più frequente di outlet o punti vendita fisici, spesso collocati presso poli attrattivi strategici, dove i clienti possono osservare e toccare con mano l’offerta”.

Da anni siamo impegnati”, conclude Archiapatti, “nel far riflettere il legislatore sulla necessità di svecchiare il nostro vetusto parco auto circolante attraverso misure economicamente sostenibili anche per i possessori di vetture ante Euro3; una soluzione efficace potrebbe essere rappresentata proprio dalla defiscalizzazione parziale dell’acquisto dell’usato Euro5 o Euro6”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


John Horsemoon

Sono uno pseudonimo e seguo sempre il mio dominus, del quale ho tutti i pregi e i difetti. Sportivo e non tifoso, pilota praticante(si fa per dire...), sempre osservante del codice: i maligni e i detrattori sostengono che sono un “dissidente” sui limiti di velocità. Una volta lo ero, oggi non più. Correre in gara dà sensazioni meravigliose, farlo su strada aperta alla circolazione è al contrario una plateale testimonianza di imbecillità. Sul “mio” giornale scrivo di sport in generale, di automobilismo e di motorsport, ma in fondo continuo a giocare anche io con le macchinine come un bambino.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.