Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 Fiat protagonista al Transpotec Logitec 2019 con la Gamma Professional | HORSEMOON POST
EconomiaIn Primo PianoTrasporti

Fiat protagonista al Transpotec Logitec 2019 con la Gamma Professional

Questa mattina aprono i battenti di Transpotec Logitec 2019, il Salone della Logistica e dei Trasporti presso la Fiera di Verona, dove Fiat si presenta con la gamma completa

Verona – Apre i battenti questa mattina alla Fiera di Verona ‘Transpotec Logitec 2019’, Salone Italiano della Logistica e dei Trasporti, la più importante manifestazione italiana del settore.

Fiat sarà grande protagonista della kermesse scaligera, con l’intera gamma di veicoli Professional, “born to be professional”, come recita l’indovinatissimo claim, forte di oltre cento anni di storia e un eccezionale bagaglio di esperienza nel mondo dei veicoli commerciali. La collaborazione con partner e installatori fa del brand torinese di FCA un player full liner, capace di fornire il mezzo ideale a chiunque serva. Nello stand di oltre 1.000 metri quadrati sarà esposta una parte significativa della gamma, con un’offerta agli addetti ai lavori di tutto rispetto.

In particolare, a Transpotec Logitech 2019 Fiat Professional esporrà 14 veicoli in rappresentanza di tutta la produzione Professional, che copre ogni mission di lavoro, soprattutto grazie alla grande versatilità negli allestimenti. Un’offerta che varia da ogni tipologia di trasporto persone e merci e che copre tutti i segmenti – dalle car-derived van ai grandi furgoni – proponendo ogni tipo di carrozzeria, portata e volume, oltre a offrire una completa scelta di varianti di passo, lunghezza e altezza e vanta motori ad alta efficienza e con diverse alimentazioni (benzina, gasolio, GPL e metano).

Star dello stand sarà il Ducato, best seller di Fiat Professional e leader incontrastato del mercato europeo, che viene proposto in diverse varianti: dal furgone pensato per i corrieri ai mezzi per i cantieri con il cassone ribaltabile trilaterale – esposto accanto al Doblò cassonato – dalla bisarca leggera per il soccorso stradale al food truck sino all’ambulanza. Esposto anche il versatile MEC (Mopar Express Care), il veicolo su base Fiat Ducato che diventa una vera e propria officina mobile con tanto di aree per accettazione, diagnosi e interventi. Completa l’esposizione un veicolo dimostrativo (“back-to-back”) che unisce una cabina motrice con uno scudato motore di Ducato, disegnati e forniti come basi per i molteplici allestimenti Camper di cui Ducato è leader. Coprotagonista la ALKO, che usa la base Ducato per i propri camper.

Fiat proporrà anche la serie di veicolo a doppia alimentazione benzina/metano, di cui da oltre 20 anni FCA è leader a livello europeo, con oltre 720.000 immatricolazioni tra vetture e veicoli commerciali. A Verona sono esposti due esemplari in configurazione CNG.

Il primo è il Ducato Minibus equipaggiato con il propulsore a basso impatto ambientale 3.0 Natural Power con alimentazione a metano che eroga 140 CV di potenza e 350Nm di coppia massima e che ha un’autonomia di circa 400km, costituendo una valida alternativa al motore a gasolio con caratteristiche di potenza e capacità di carico del tutto confrontabili.

Il secondo è un esemplare di Doblò Cargo Natural Power equipaggiato con 1.4 16v T-JET a doppia alimentazione metano-benzina che sviluppa una potenza massima di 120 CV (sia a benzina sia a metano) e valori di coppia progressivi (206 Nm a 3000 gir/min). Un mezzo che coniuga l’elasticità di marcia e la guida piacevole e rilassata con una risposta pronta, grazie alal configurazione del turbocompressore. Il veicolo è attento all’ambiente e alle esigenze professionali: infatti, la volumetria utile del vano di carico resta invariata in quanto le bombole del metano sono posizionate sotto il pianale. La capacità totale è di 95 litri, pari a circa 16 kg di gas naturale, per le versioni passo corto dotate di 4 bombole (le versioni Cargo passo lungo possono avere fino a 5 bombole contenenti 130 litri/circa 22 kg di metano) cui vanno aggiunti i 22 litri di capacità del serbatoio di benzina. Inoltre, il veicolo esposto monta tutta una serie di equipaggiamenti adatti alle diverse esigenze professionali, quali ad esempio una composizione modulare di scaffalature, posizionabili su entrambi lati del veicolo, con vani porta oggetti, ripiani e cassetti estraibili. Tra l’altro, rispetto alla versione a gasolio, la volumetria è invariata fino a 4,6 m3 e con portata record fino a 980 kg.

I veicoli CNG di Fiat Professional confermano quindi la costante attenzione di FCA alle tematiche ambientali attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni concrete per migliorare le prestazioni e ridurre i consumi coniugando sostenibilità ecologica ed economica. Inoltre, i veicoli OEM, ossia le auto di primo impianto, quelle che vengono assemblate nella fabbrica già provviste delle modifiche all’autotelaio realizzate da una tecnologia dedicata, sono soggetti alle prove di crash e di emissioni al pari dei veicoli convenzionali e vantano i massimi standard di comfort e sicurezza. Il tutto reso ancora più interessante dal fatto che oggi il metano per autotrazione rappresenta una scelta intelligente ed eco-sostenibile. È un combustibile ecologico, sicuro, pratico ed economico. Il suo impiego riduce fino al 43% (miscelato con biometano, nell’ottica well to wheel) le emissioni di CO2 e del 94-95% quelle di ossidi di azoto (NOx) e di particolato PM. Inoltre, i veicoli a metano possono circolare in diverse città nelle “zone a traffico limitato” di tipo ambientale, parcheggiare nei piani interrati delle autorimesse e sui traghetti.

Completano la gamma Fiat Professional il Fiorino, evoluzione del modello di Fiat Professional che ha inventato il segmento degli small van, e il Doblò, un veicolo al top della categoria per prestazioni e caratteristiche funzionali, capacità di carico e ridotti costi di gestione.

Sotto il profilo tecnologico, di rilievo la proposta Mopar, con Mopar® Connect Fleet, un innovativo set di servizi connessi dedicati alla sicurezza e al controllo remoto del veicolo, configurabile come optional sul veicolo al momento dell’acquisto, ma disponibile anche aftermarket. Mopar® Connect si integra con i servizi di Uconnect LIVE – se presenti – e aggiunge nuove funzioni, come l’assistenza stradale anche in caso di incidente e la localizzazione del veicolo a seguito di furto. Consente il controllo da remoto di alcune funzioni del veicolo, come per esempio il superamento di una certa velocità preimpostata o l’uscita da una zona definita sulla mappa, nonché di attuare blocco e sblocco delle porte. Infine, Mopar® Connect permette di ritrovare facilmente il veicolo parcheggiato e di visualizzare sullo smartphone le informazioni sul suo stato, dal livello di carburante alla carica della batteria. Uno strumento di sicurezza che coniuga la capacità di monitoraggio d’uso e la gestione del veicolo. 

L’offerta di Mopar è completata da altre soluzioni su misura, come Mopar® Connect Fleet che, in aggiunta a quanto sopra descritto, consente di monitorare e gestire con la massima sicurezza ed efficacia il parco veicoli tramite un portale di fleet management realizzato da Targa Telematics. Questo sistema è proposto in due pack, Basic e High, e si avvale di un’interfaccia semplice e intuitiva, accessibile direttamente da parte del Fleet Manager tramite smartphone e pc, che permette di avere il controllo assoluto sulle attività, lo stato di servizio, la manutenzione e l’assistenza per ogni veicolo. Mopar® Connect Fleet è disponibile presso la Rete Autorizzata FCA.

(Fonte: Fiat Professional)

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.