Pride a Palermo, domani la parata: ecco chi ci sarà

Oltre 200.000 persone sono attese alla parata tradizionale del Pride nazionale che quest’anno si svolge a Palermo. Ci saranno anche i governatori di Sicilia e Puglia: Rosario Crocetta e Nichi Vendola.

Palermo Pride

Domani, a Palermo, ci sarà il momento clou del Pride nazionale: la parata.

L’appuntamento è alle 16 al foro Umberto I. Per la prima volta in assoluto, sfilerà anche una Triumph Spitfire che ha partecipato alla Targa Florio, concessa dall’Automobile Club Palermo che ha aderito al Pride. Sarà presente anche il colorato trenino delle Famiglie Arcobaleno, dedicato ai bambini ed a tutte le famiglie. Presente anche un carro di Amnesty International, che ha organizzato nei giorni scorsi due incontri con attivisti provenienti da Paesi in cui l’omosessualità è un reato, come la Russia, l’Uganda, l’Algeria.

La parata sarà aperta dal carro del Coordinamento Palermo pride, allestito con un’ironica citazione dei tipici carretti siciliani. Si prevede la partecipazione, tra gli altri, delle madrine: Eva Riccobono, Vladimir Luxuria, Maria Grazia Cucinotta, Barbara Tabita.

Tra i partecipanti anche Victoria Cabello, Emma Dante, il sindaco Leoluca Orlando, il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, i parlamentari on. Ivan Scalfarotto, sen. Sergio Lo Giudice, on. Alessandro Zan, on. Michela Marzano, Erasmo Palazzotto.

pp13_logo_web-sfondo-trasparente

Inoltre, ci saranno Paolo Patanè, presidente onorario del Coordinamento Palermo pride, Maria Cristina Spinosa assessore alle pari, opportunità del comune di Torino e Presidente della rete READY, Marco De Giorgi il direttore di UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale), gli assessori del Comune di Palermo Francesco Giambrone, Agnese Ciulla, Giusto Catania.

Saranno, inoltre, presenti i presidenti delle associazioni nazionali: Flavio Romani, presidente di Arcigay, Giuseppina La Delfa presidente di Famiglie Arcobaleno, Yuri Guaiana segretario di Certi Diritti, Paola Brandolini presidente di Arcilesbica, Porpora Marcasciano presidente del MIT, Antonio Rotelli presidente di Rete Lenford, Andrea Maccarrone, presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, Francesca Marceca, presidente di Agedo Palermo, in rappresentanza di Agedo nazionale, Gianni Geraci, portavoce del “Gruppo del Guado” di Milano, oltre a delegazioni da Milano, Bologna, Bergamo, Roma. tutti i capoluoghi siciliani e numerose altre città.

Dopo aver attraversato la città, passando attraverso corso Vittorio Emanuele, via Roma, piazza Sturzo, piazza Castelnuovo, via Dante, ed arrivando a piazza principe di Camporeale, la serata continuerà al Pride Village – il più esteso d’Europa – presso i Cantieri culturali alla Zisa, con gli interventi dei presidenti delle associazioni nazionali LGBT.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

@horsemoonpost

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: