Paul di Resta il più veloce nella prima sessione di libere a Montreal, davanti a Button e Grosjean

Turno bagnato sull’Ile de Notre Dame. Ferrari: Alonso 4°, Massa 11° pioggia probabile in qualifica e gara

Paul di Resta, il più veloce nel primo turno di libere sul circuito "Gilles Villeneuve" di Montreal (foto Sahara Froce India)
Paul di Resta, il più veloce nel primo turno di libere sul circuito “Gilles Villeneuve” di Montreal (foto Sahara Froce India)

Paul di Resta, su Force India Mercedes, è stato il più veloce nel primo turno di prove libere del Gran Premio del Canada, in programma domenica sul circuito “Gilles Villeneuve” di Montreal (Quebec). Lo scozzese di origine italiana ha staccato il tempo di 1’21’’020, beneficiando del congelamento della fine del turno grazie alla bandiera gialla causata dall’uscita di pista di Pastor Maldonado tra la curva 3 e 4, che ha di fatto chiuso la sessione qualche minuto prima del previsto. Di Resta ha realizzato il tempo con le gomme medie (banda bianca).

Al secondo posto della classifica dei tempi Jenson Button, su McLaren Mercedes, con alle spalle le due Lotus di Romain Grosjean e Kimi Räikkönen, con in mezzo – a mo’ di sandwich – Fernando Alonso su Ferrari.

La sessione è iniziata con pista molto bagnata, tanto da richiedere il montaggio delle Full-Wet (banda azzurra). Nei primi 15 minuti i piloti si sono limitati a fare degli installation lap, per assicurarsi che tutto andasse nel verso giusto. Alcuni team, come la Ferrari, hanno utilizzato questa parte delle prove per fare test aerodinamici con la paraffina fosforescente, indispensabile per verificare i dati aerodinamici. Il primo a concludere un giro completo cronometrato è stato Esteban Gutierrez, con la Sauber Ferrari, con gomme intermedie.

Dopo 25 minuti dall’avvio del turno, Webber ha staccato il tempo di 1’29’’412, migliorandosi di 1,5 secondi. Otto minuti dopo è stata la volta di Kimi Räikkönen, che ha scavalcato l’australiano su una pista ancora da gomme rain. Poco dopo è stata la volta di Jean-Eric Vergne (Toro Rosso Ferrari) a balzare al comando delle operazioni, scavalcato a propria volta dal vincitore del GP di Monaco, Nico Rosberg (Mercedes), su gomme intermedie (banda verde), subito miglioratosi abbattendo il proprio crono di due secondi.

L’altro pilota della Mercedes, dopo aver saggiato le vie di fuga in un fuori pista senza conseguenze, è balzato alle spalle del compagno di squadra, a poco più di un decimo e mezzo dal tedesco.

Trascorsa la prima ora, Rosberg è sceso di nuovo in pista, limando ulteriormente il proprio tempo, sempre con gomme intermedie, seguito da Vettel a tre decimi. Il tre volte campione del mondo ha provato per diversi giri, realizzando il miglior tempo al sesto passaggio, sempre su intermedie.

A 22 minuti dalla bandiera a scacchi, Vergne è sceso in pista con le slick, utilizzando le medie sperimentali portate di proposito dalla Pirelli e fornite ai team in prospettiva del loro uso ufficiale al prossimo GP di Gran Bretagna. Il francese della Toro Rosso non ha però completato il giro con queste gomme, così non si può valutarne effettivamente il rendimento.

Alonso ha montato le slick a 15 minuti dalla conclusione del turno, con un test delle medie sperimentali (senza concludere il giro), per poi tornare in pista ancora in condizioni troppo bagnate per valutarne a fondo le qualità.

Nei dieci minuti finali, quasi tutti i piloti sono scesi in pista con le slick. In quel frangente, Jenson Button ha staccato il miglior tempo con le medie sperimentali, seguito da Räikkönen. L’incidente di Maldonado tra le curve 3 e 4 ha poi congelato la pista, per alcuni minuti, interrompendo i tentativi di tutti. Ne approfittava Di Resta, che all’ultimo giro staccava il miglior tempo.

Da rilevare l’incidente di Jules Bianchi a metà sessione, con conseguente fermata. Il francesino del Ferrari Driver Academy ha dovuto lasciare la monoposto, per non compromettere l’affidabilità del motore.

Probabile pioggia anche nel secondo turno e domani. Le previsioni del tempo danno situazione variabile per tutto il week-end, sicché tutto può accadere sia in qualifica che in gara, in un gran premio in cui, per consolidata tradizione, i colpi di scena non si fanno desiderare e dove la gara è sempre a eliminazione.

F1, Gran Premio del Canada – Prove Libere 1

f1-2013-ev7_fp1_neutral

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

separatore_redazione

_

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’analisi tecnica Pirelli del circuito “Gilles Villeneuve”, a cura di Mario Isola

2013_F1_EVENT7_GP_CANADA_fia400x344._timingufficiale780x748

Un pensiero riguardo “Paul di Resta il più veloce nella prima sessione di libere a Montreal, davanti a Button e Grosjean

  • 13/06/2013 in 19:09:13
    Permalink

    Blog fatto davvero bene. Se posso permettermi di dare un piccolo consiglio, cercherei di implementare meglio la funzionalità dei feed RSS, dato che per quanto mi riguarda sono una consistente fonte di traffico. Ancora complimenti per il sito.

I commenti sono chiusi