M5S e Lista Musumeci sfiduciano Crocetta ma manca una firma

I grillini e gli uomini di Musumeci pronti a sfiduciare Rosario Crocetta. Insieme presentano una mozione ma, nonostante dichiarata, manca una firma: quella di Pippo Currenti

Cancelleri MoVimento 5 Stelle
Giancarlo Cancelleri (M5S)

Alleanza tra il MoVimento 5 Stelle e la Lista Musumeci per sfiduciare il governo di Rosario Crocetta.

Stamane, durante una conferenza stampa congiunta, l’onorevole Gino Ioppolo, componente del gruppo parlamentare della lista che prende il nome dallo sfidante sconfitto alle elezioni dell’ottobre scorso, ha affermato che “in questi mesi abbiamo proposto decine di ddl, sperando di trovare un governo attento e sensibile: sono ancora tutti fermi nelle rispettive commissioni, con un governo che è, invece, latitante. Non abbiamo dunque fatto molti sforzi per apporre le nostre firme alla mozione del M5S: per noi si tratta di un percorso lineare e coerente, un approdo naturale“.

Sul raggiungimento del numero minimo di firme necessarie per la presentazione della mozione, Ioppolo ha dichiarato: “Gli altri gruppi parlamentari dell’opposizione hanno ritenuto di non firmare, dichiarando di voler attendere ancora una sperata inversione di tendenza. Nessuna spaccatura nel centrodestra, ma semplicemente una diversa visione rispetto ai tempi: se non sono bastati undici mesi al Governo Crocetta per indicare un cambiamento ed affrontare le improrogabili emergenze che assillano la Sicilia, non sarà un ulteriore semestre a fare la differenza. A nome del gruppo Lista Musumeci ribadisco dunque la piena condivisione della mozione, di cui ci sentiamo a tutti gli effetti coautori”.

Tuttavia, la mozione di sfiducia si è tinta di ‘giallo’. Il testo consegnato, infatti, prevede la presenza di 18 firme di onorevoli. In realtà, nel caso del messinese Pippo Currenti, c’è il nome ma non la firma.

‘Semplicemente’ perché il deputato dell’ARS “non ne sapeva nulla“, come dichiarato all’agenzia ANSA. Per di più, ha annunciato di essere contrario alla mozione.

Apparente brutta figura, quindi, per il MoVimento Cinque Stelle, sicuro di avere tutte le firme necessarie per andare avanti nell’iter, commentata così da Marco Forzese, deputato dei Democratici riformisti per la Sicilia: “Il capogruppo dei Cinquestelle, Giancarlo Cancelleri, già nei giorni scorsi si è dovuto rimangiare la promessa di rinunciare allo stipendio lauto di parlamentare, costretto a suo dire dalla rete, quindi da input telematici. Oggi invece deposita telematicamente una mozione di sfiducia a Crocetta fasulla perché la firma del deputato Currenti è solo fittizia e per di più viene negata dallo stesso. Siamo davanti ad un illusionista che francamente in un parlamento come il nostro mancava“.

Per il diretto interessato, però, “il provvedimento è già depositato con i 18 nominativi, 14 nostri e 4 comunicati dalla lista Musumeci. Al momento si va avanti, a meno che Currenti mandi una lettera agli uffici per ritirare la sua firma“. E non è detto che ciò non accada…

20130628-twitter-very-little@waltergianno

Walter Giannò

Blogger dal 2003, giornalista pubblicista, ha scritto su diverse piattaforme: Tiscali, Il Cannocchiale, Splinder, Blogger, Tumblr, WordPress, e chi più ne ha più ne metta. Ha coordinato (e avviato) urban blog e quotidiani online. Ha scritto due libri: un romanzo ed una raccolta di poesie. Ha condotto due trasmissioni televisive sul calcio ed ha curato la comunicazione sul web di un movimento politico di Palermo durante le elezioni amministrative del maggio 2012. Si occupa di politica regionale ed internet.

Un pensiero riguardo “M5S e Lista Musumeci sfiduciano Crocetta ma manca una firma

  • 17/10/2013 in 20:38:05
    Permalink

    Se Cancellieri è illusionista, Forzese che è?

I commenti sono chiusi