Bild: Michael Schumacher mostra “evidenti segni di miglioramento”

Medici ottimisti sul risveglio del pilota, forse presto il trasferimento in un’altra clinica

Michael Schumacher e Corinna Betsch
Michael Schumacher e Corinna Betsch

Roma – Novantaquattro giorni dopo il terribile incidente sugli sci, Michael Schumacher mostra “evidenti segni di miglioramento“, con medici, familiari e amici ottimisti sulle possibilità del risveglio dal coma farmacologico. Secondo il quotidiano tedesco “Bild“, il sette volte campione del mondo di Formula 1 potrebbe anche essere trasferito dall’ospedale di Grenoble in una clinica di riabilitazione.

Sabine KehmPosso solo dire che ci sono segnali che ci danno coraggio“, ha commentato al tabloid tedesco la manager dell’ex pilota di Benetton, Ferrari e Mercedes, Sabine Kehm (nella foto a sinistra), smentendo le voci negative che vedrebbero Schumi non più nella fase di risveglio, ma transitato allo stato vegetativo. I danni al cervello di Schumacher sono complicati, secondo il giornale, e tali da rendere possibili peggioramenti.

La manager di Schumacher e storica collaboratrice ha definito inoltre “senza fondamento” le indiscrezioni, secondo cui la moglie Corinna starebbe costruendo una stanza di cura attrezzatissima dal costo di 12 milioni di euro nella residenza di Gland, in Svizzera, per riportare a casa il marito e poterlo assistere in loco.

(Credit: TMNews)

Un pensiero riguardo “Bild: Michael Schumacher mostra “evidenti segni di miglioramento”

  • 04/04/2014 in 00:16:26
    Permalink

    Non sono un medico, ma ho capito che per parlare a chi è in coma sia necessario parlare con un linguaggio universale che è il linguaggio che deriva dai nostri sensi perchè in stato di coma il linguaggio imparato e studiato non è accessibile. Grazie a questo giornale che mi ha dato la possiblità di avere l’indirizzo di Sabine Kemf le ho spedito un mio libro dove avevo indicato come fare secondo quello che era il mio pensiero, la notizia di oggi mi rende estremamente felice sperando di aver potuto dare anche un piccolo aiuto al mio grande campione sia come pilota che come stile di vita e di serietà, ho pregato per lui e continuerò a farlo perchè anche con la sua presenza sia di monito e di insegnamento ai nuovi giovani campioni, Francesco Grianti

I commenti sono chiusi