Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 Ferrari, un quarto e un ottavo posto a Singapore. Poteva andare meglio (ma pure peggio…) | HORSEMOON POST
F1

Ferrari, un quarto e un ottavo posto a Singapore. Poteva andare meglio (ma pure peggio…)

La Safety Car ha influito sul risultato finale e la scelta di anticipare la sosta per Alonso alla fine non si è rivelata produttiva. Problemi elettronici per Räikkönen sul finale di gara

GP SINGAPORE F1/2014

Marina Bay – Il bilancio della Ferrari alla fine del Gran Premio di Singapore non è avarissimo per la Scuderia Ferrari, ma avrebbe potuto essere migliore. Quarto posto per Fernando Alonso e ottavo per Kimi Räikkönen. 

Alonso ha concluso ai piedi del podio, alla fine di una bella battaglia che lo ha visto combattere con i due piloti della Red Bull, mentre Kimi Räikkönen si è classificato ottavo, perdendo due posizioni negli ultimi due giri a causa delle gomme usurate con cui si è ritrovato a fare i conti.

Alla partenza Alonso è scattato molto bene, riuscendo ad entrare alla prima curva al secondo posto. Lo spagnolo, tuttavia, è andato lungo nella prima curva a sinistra, vedendosi costretto a cedere la posizione a Sebastian Vettel per non incorrere in penalità più severe (Stop & Go o Drive Through).

Prima di metà gara le cose si erano messe nel modo migliore per Fernando, riuscito a issarsi fino al secondo posto,alle spalle di Hamilton, leader indiscusso della corsa. Poi però un incidente tra Sergio Perez e Adrian Sutil ha costretto la direzione gara a fare entrare la Safety Car e questa decisione si è rivelata penalizzante per la Ferrari che, a differenza delle Red Bull, era ancora con gomme supersoft ed è stata costretta ad anticipare la sosta, per approfittare della situazione con entrambi i piloti.

Fernando nei 24 giri finali si è ritrovato dietro alle vetture di Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo essendo, di fatto, impossibilitato a sorpassarle. Poco dietro Räikkönen è risalito fino al sesto posto prima di venire superato da Jean-Eric Vergne (Scuderia Toro Rosso) e Sergio Perez (Forca India), che avevano gomme più fresche. Il finlandese ha dunque concluso ottavo, con una monoposto in evidente debito di potenza, causa – probabilmente – di un problema elettronico già individuato.

GP SINGAPORE F1/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2014 FORMULA 1 SINGAPORE AIRLINES SINGAPORE GP – Gara 

20140921-f1-ev14-gp-sin-gara-timesheet-neutral-655

2014 FORMULA 1 SINGAPORE AIRLINES SINGAPORE GRAND PRIX – ANALISI TECNICA PIRELLI