In Primo PianoMotori

Auto, balzo di vendite a gennaio: +10,9%. Vola FCA grazie alla Jeep ‘made in Melfi’

Continua la ripresa del mercato automobilistico italiano che a gennaio, in base ai dati della Motorizzazione, ha visto l’immatricolazione di 131.385 autovetture, con una aumento del 10,91% rispetto allo stesso mese del 2014. Bene il gruppo Fca con Renegade che spinge i dati Jeep a un aumento del 388%

20150203-jeep-renegade-655x436


Roma – La ripresa del mercato automobilistico non si è arrestata a gennaio. Sulla base dei dati diffusi della Motorizzazione Civile, le immatricolazioni sono state 131.385 autovetture, con una aumento del 10,91% rispetto allo stesso mese del 2014, quando ne furono immatricolate 118.465. Il dato diffuso dal ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture rappresenta peraltro una notevole crescita rispetto a dicembre 2014 (mese storicamente più ‘debole’ che aveva visto 91.984 immatricolazioni).

In calo invece il mercato dell’usato che il mese scorso ha visto 351.869 trasferimenti di proprietà, con una flessione del 2,27% rispetto a gennaio 2014. Il dato è peraltro inferiore a quello di dicembre 2014 quando sono stati registrati 379.125 trasferimenti di proprietà di auto usate, (+9,27% sullo stesso mese del 2013), durante il quale ne furono registrati 346.970). Nel mese di gennaio 2015 il volume globale delle vendite (483.254 autovetture) ha dunque interessato per il 27,19% auto nuove e per il 72,81% auto usate.

Per quanto riguarda il gruppo Fca, il mese di gennaio ha visto oltre 37mila vetture immatricolate in Italia (l’11,4 in più rispetto allo stesso periodo 2014), con una quota salita al 28,3 per cento del mercato . A trainare il risultato, la positiva accoglienza riservata alle ultime novità, come la Jeep Renegade e la 500X appena lanciata, oltre alle perfomance consolidate di Panda, Ypsilon e di tutta la famiglia delle 500.

Proprio i risultati della Renegade ‘made in Melfi’ hanno fatto volare la performance di Jeep/Chrysler/Dodge che ha visto 2.554 auto nuove vendute (pari a una quota di mercato dell’1,94%) e un incremento su gennaio 2014 del 388%. Ma forti incrementi – fra il 24 e il 28% – registrano anche grandi costruttori come Toyota, Ford, Renault, Nissan e Opel.

In positivo anche i gruppi premium tedeschi Bmw e Mercedes, ma soprattutto Porsche che a gennaio ha aumentato i suoi volumi del 53,5%.

(Credit: Adnkronos)

Se hai gradito questo articolo, clicca per favore “Mi piace” sulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie in anticipo!