F1In Primo Piano

Hamilton riprende la leadership nelle libere pomeridiane del GP di Spagna. Vettel dimezza distacco

Rosberg e Räikkönen completano il sandwich tra Frecce d’Argento e Rosse di Maranello. Kvyat precede il ‘cugino’ Verstappen, poi un sorprendente Button Si nascondono le Williams? Ricciardo passa ai box quasi tutta la sessione

20150508-f1-ev05-esp-ham-leads-fp2



Barcelona – Il pomeriggio si tinge di …nero al Montmelò, dove al termine delle seconde libere del venerdì – in preparazione delle qualifiche del Gran Premio di Spagna – Lewis Hamilton è risultato il più veloce della giornata, staccando con le gomme medium (banda bianca) di quattro decimi abbondanti Sebastian Vettel, sulla prima Ferrari.

Nico Rosberg, invece, nella simulazione della qualifica ha invece trovato qualche difficoltà, concludendo 3° la sessione a oltre 7,5 decimi dal compagno di squadra. Al quarto posto Kimi Räikkönen, che non ha avvertito alcuni fastidi con l’assetto, peraltro non comprendendo quale fosse la radice del problema. Un errore alla prima curva al finlandese è costato un tempo migliore nel suo secondo tentativo.

In realtà, la temperatura della pista alta (oltre 50°) e l’umidità hanno influito non poco sull’aderenza delle monoposto, che dovrebbero incontrare condizioni diverse sia in qualifica, domani, che in gara, domenica. Una condizione della pista rilevata da diversi piloti soprattutto nella simulazione di gara, durante la quale le Mercedes hanno avuto un passo di gara che sembrerebbe inavvicinabile per le Ferrari.

Daniil Kvyat, quinto, ha reagito alle difficoltà incontrate dal team, soprattutto sulla monoposto di Ricciardo, che è riuscito a compiere solo quattro giri, concludendo 13°. Per Ricciardo la lunga sosta ai box è seguita alla decisione di montare il quarto motore termico: dal prossimo scatteranno le penalità imposte dal regolamento.

Verstappen, sesto, ha preceduto un sorprendente Jenson Button, sulla prima McLaren, davanti a Valtteri Bottas, al compagno di squadra Carlos Sainz Jr e a Felipe Massa, sulla seconda Williams. Primo fuori dalla Top Ten Ferndando Alonso, che ha preceduto Grosjean, il già citato Ricciardo, Maldonado, le due Sauber di Nasr ed Ericsson, le due Force India di Hülkenberg e Perez e le due Manor/Marussia di Stevens e Mehri. Disavventura per Grosjean, che sul rettilineo principale (partenza-arrivo) s’è visto volare il cofano motore dopo 16 minuti dall’avvio del turno.

Ne è conseguita una bandiera rossa di sospensione, durata tre minuti, per recuperare i detriti lasciati dalla Lotus, che non ha subito alcuna penalizzazione perché sembra si sia trattato di un guasto o di un cedimento di materiali.

Nico Rosberg invece ha dovuto fare i conti con i Commissari Sportivi, subendone la reprimenda per aver violato le procedure di ingresso in pitlane nella prima sessione di libere.Al tedesco è stata inflitta un’amminizione per la violazione dell’articolo 12.1.1.i dell’Appendice L del Regolamento Sportivo Internazionale, che vieta il superamento della linera bianca. Nessuna ulteriore sanzione è stata presa ai dannidel pilota della Mercedes.

ULTIMO AGGIORNAMENTO, 09 mAGGIO 2015, ORE 01:59:59 – © RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


20150417-4_bahrain_flagFORMULA 1 GRAN PREMIO DE ESPAÑA PIRELLI 2015 -LIBERE 2

Dati ancora non disponibili


20150508-circuit-f1-05-MONTMELO_655x420


Primati
In prova: Rubens Barrichello (2009), Brawn GP BGP001-Mercedes, 1’19’’954 a 209,595 km/h di media
In gara: Kimi Räikkönen (2008), Ferrari F2008, 1’21’’670 a 205,191 km/h di media
Sulla distanza: Felipe Massa (2007), Ferrari F2007, 1h31’36’’230 a 198,102 km/h di media
Limite di velocità in Pitlane: 80 km/h durante prove, qualifiche e gara
DRS: I settori DRS sono collocati tra le Curve 9 e 10 e tra la Curva 16 e la Curva 1, sul rettilineo di partenza/arrivo. La Zona DRS 1 ha il punto di rilevazione del distacco 86 metri prima la Curva 9 e il punto di attivazione 40 metri dopo la Curva 9. La Zona DRS 2 ha il punto di rilevazione del distacco all’altezza della postazione delle Safety Car e l’attivazione 157 metri dopo la Curva 16.

Timing ufficiale

Venerdì 8 Maggio 2015
Prove Libere 1: 10.00 – 11.30

Sky Sport F1 HD Canale 207: diretta – RaiSport1: differita alle 14.30

Prove Libere 2: 14.00 – 15.30

Sky Sport F1 HD Canale 207: diretta – RaiSport1: differita alle 18.30


Sabato 9 Maggio 2015
Prove Libere 3: 11.00 – 12.00 Sky Sport F1 HD Canale 207: diretta – RaiSport1: differita alle 16.00
Qualifiche: 14.00Sky Sport F1 HD Canale 207: diretta – Rai2: differita alle 18.00

Domenica 10 Maggio 2015
Gara: 14.00 (18.00 locali): Sky Sport F1 HD Canale 207: diretta – Rai2: differita alle 21.10

20150508-05-Spanish-Preview-4k-ITv2-100x624