Renault, superata la soglia dei 200mila veicoli elettrici venduti in Europa

Dei 200.000 veicoli elettrici venduti in Europa, fin dal lancio della gamma dedicata Z.E. nel 2011, ben il 50% è stato venduto in Francia, che è il 4° mercato al mondo per vetture elettriche. Renault è leader dei veicoli elettrici in Europa per il 4° anno consecutivo, con ZOE e Kangoo Z.E. modelli di punta dell’offensiva elettrica del Gruppo nel vecchio Continente

Verona – Renault ha superato la soglia dei 200.000 veicoli elettrici venduti in Europa, un obiettivo che coincide con il simbolico giro di boa simbolico in Francia, dove i veicoli elettrici della Casa del Rombo immatricolati sono già 100.000, il 50% del totale immatricolato nel Vecchio Continente. Una doppietta statistica che conferisce alla Renault la leadership sul mercato europeo dei veicoli elettrici e delinea la continua crescita delle vendite della casa francese in questo segmento di mercato. 

Renault è quindi leader del mercato elettrico in Europa per il quarto anno consecutivo, sicché un veicolo elettrico su tre circolante nel Vecchio Continente è stato costruito dalla casa francese, che può rivendicare la missione pioneristica nella commercializzazione delle auto 100% elettriche. 

Nel 2018, le vendite di veicoli elettrici Renault in Europa sono aumentate del 36%, con una impennata nel secondo semestre dello scorso anno, durante il quale la percentuale frammentata è balzata a un +62%. Numeri che testimoniano il nuovo modo di concepire l’automobile nel consumatore europeo, francese in particolare. In Francia, Renault può rivendicare una leadership assoluta, con il 56,8% del mercato dei veicoli elettrici, ossia nell’aggregato delle vendite di automobili e veicoli commerciali. 

Oggi sono oltre 200.000 i clienti in Europa che hanno scelto Renault per vivere quotidianamente un’esperienza “elettrica” e noi ne andiamo fieri!“, spiega Gilles Normand, Direttore Veicoli Elettrici del Gruppo Renault, che però evidenzia come l’ambizioso traguardo sia solo una tappa di un processo che da 10 anni spinge Renault verso l’obiettivo di rendere “la mobilità elettrica accessibile a tutti“. “Pertanto, entro il 2022 il Gruppo Renault ha l’ambizione di realizzare il 10% delle sue vendite nel mercato elettrico, basandosi in particolare sugli 8 veicoli elettrici che il Gruppo offrirà per quella data“, chiarisce Normand.

Tra le radici di questo indiscutibile successo – nella chiarezza dei numeri non è ammessa interpretazione – vi sono la completezza e la versatilità della gamma a Zero Emissioni di Renault, costituita dalla bellissima ZOE, dal Kangoo Z.E., dal Master Z.E. (recentemente anticipato in Italia durante Transpotec Logitec 2019) e dal quadriciclo Twizy, per i quali la ricerca e i progressi tecnologici sono continui in termini di maggiore autonomia, motorizzazioni più potenti, tempi di ricarica più veloci. Una gamma su cui svettano due best-seller, la Zoe e il furgone Kangoo Z.E., mezzo strategico per la logistica cittadina o dell’ultimo miglio.

ZOE è indiscutibile leader nel mercato, con 40.000 immatricolazioni nel 2018 di cui 18.000 in Francia, confermando sei anni di successi, Kangoo Z.E., invece, è leader incontestato del settore dei veicoli elettrici commerciali nel Vecchio Continente, con una quota di mercato pari al 51,5% nel 2018.

Lo sforzo dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi è però continuo per rendere più diffusa e adottata la motorizzazione elettrica. Uno sforzo che si traduce in investimenti per oltre un miliardo di Euro, con precisi obiettivi da conseguire entro il 2022: 

  • introduzione a Douai di una nuova piattaforma elettrica dell’Alleanza per creare un secondo sito di produzione Renault di veicoli elettrici;  
  • raddoppiamento della capacità produttiva di ZOE e lancio di Nuova ZOE nello stabilimento di Flins, unico sito di produzione di ZOE nel mondo;  
  • triplicazione della capacità produttiva dei motori elettrici a Cléon ed introduzione del motore elettrico di nuova generazione a partire dal 2021;
  • investimenti a Maubeuge per la produzione della prossima generazione della famiglia Kangoo, tra cui il veicolo commerciale elettrico Kangoo Z.E.

Il mercato delle auto elettriche sarà interessante nel prossimo triennio 2019-2022, con nuovi modelli, nuove motorizzazioni, accresciute autonomie e ridotti tempi di ricarica. Renault intende giocare questa partita con la responsabilità di dover confermare l’attuale leadership. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


John Horsemoon

Sono uno pseudonimo e seguo sempre il mio dominus, del quale ho tutti i pregi e i difetti. Sportivo e non tifoso, pilota praticante(si fa per dire...), sempre osservante del codice: i maligni e i detrattori sostengono che sono un “dissidente” sui limiti di velocità. Una volta lo ero, oggi non più. Correre in gara dà sensazioni meravigliose, farlo su strada aperta alla circolazione è al contrario una plateale testimonianza di imbecillità. Sul “mio” giornale scrivo di sport in generale, di automobilismo e di motorsport, ma in fondo continuo a giocare anche io con le macchinine come un bambino.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.