Aurus Senat, l’auto di Putin un po’ Rolls e un po’ Bentley

Debutto europeo per la nuova casa automobilistica russa, che presenta le due versioni della Senat, S600 berlina e L700 Limousine, destinate alla clientela istituzionale e disponibili in versione blindata

Ginevra – Stand elegante, quello della AURUS, la casa automobilistica russa che ha presentato sul Lago Lemano – in anteprima europea – i due modelli che entreranno in produzione in un numero contingentato di 150 esemplari all’anno fino al 2021, quale prima sfornata di vetture di un brand che ha l’ambizione di porsi come alternativa alle classiche case automobilistiche britanniche e tedesche del segmento luxury da rappresentanza, con una clientela in prevalenza istituzionale. Dopo il 2021, un impianto di produzione in Tatarstan, che sarà aperto alla fine del prossimo anno, sfornerà almeno 5.000 unità tra S600 e L700 Limousine. 

Le AURUS S600 berlina e L700 Limousine sono state progettate anzitutto per fornire alla presidenza della Federazione Russa una valida vettura di rappresentanza, dotata del più alto livello di blindatura per proteggere la leadership politica, oggi incarnata nel presidente Vladimir Putin, grande personalità di Santa Madre Russia, sul quale i giudizi politici possono anche essere contrastanti, ma che senza ombra di dubbio ha già lasciato la propria orma sulle pagine di Storia. 

La progettazione e la definizione di questa vettura, secondo quanto divulgato dalla casa costruttrice, ha impegnato le migliori risorse locali con l’obiettivo di produrre una vettura che avesse i più elevati requisiti richiesti dal Segmento Luxury. Nella mission deve essere ‘scappata la mano’ ai disegnatori, visto gli evidenti richiami a berline dello stesso segmento di Rolls Royce e Bentley, considerati peraltro marchi di riferimento con cui entrare in concorrenza (insieme a Mercedes-Benz Maybach), soprattutto nei mercati medioorientali ed asiatici. Lo dimostrerebbe il recente impegno del TAWAZUN fund di Abu Dhabi, che ha acquisito il 36% delle azioni di Aurus per 110 milioni di Euro, affiancando il Centro di Ricerche Scientifiche sull’Automobile e Istituto per i Motori Automobilistici della Federazione Russa (acronimo in russo FGUP NAMI) che detiene il 63,5% e la fabbrica di automobili PAO Sollers che mantiene lo 0,5%.

Il risultato industriale è quindi un meccanismo di cooperazione geopolitica interessante per le proiezioni economiche e politiche dalla Russia al Golfo Arabico e all’Asia Centrale, ma resta il fatto che AURUS L700 Limousine e la berlina S600 sono automobili particolari costruite per mostrare la capacità industriale di produrre allo stato dell’arte in ogni settore dell’automotive. Nel propulsore V8 ibrido di 4,4 litri, sviluppato con la collaborazione di Porsche AG, con 598 CV, con una coppia non divulgata ma capace di lanciare auto di tale mole da 0 a 100 km/h in 6″ la S600 (non blindata) e in 9″ la L700 (blindata). Nella trasmissione integrale, affiancata a un cambio automatico a 9 rapporti e agli sistemi di sicurezza attiva e passiva di ogni genere, compresi gli aiuti alla guida di ultima generazione come il controllo elettronico della stabilità, il cruise control adattativo, l’ABS di emergenza automatico, la frenata di emergenza con riconoscimento dei pedoni e il sistema di riconoscimento della segnaletica, il sistema di allarme per la copertura dell’angolo cieco.

Dotazioni interne? Completamente personalizzabili, dal frigobar tra i sedili posteriori con bicchieri di cristallo a ogni tipo di device vi venisse in mente. 

Nonostante siano le versioni civili della Kortezh, progettata da NAMI per sostituire dal luglio del 2018 la Mercedes-Benz S 600 Pullman in dotazione alla presidenza russa, le AURUS L700 ed S600 sono oggi sul mercato per i potenti di tutto il mondo che vogliano scorrazzare per i propri Paesi (e non…) con il massimo di protezione disponibile, lasciando marchi europei leader indiscussi del Segmento Luxury fino ad ora. 

Per il futuro è prevista l’adozione di un motore più potente, un V12 da 850 CV sempre sviluppato con Porsche, per rendere più brillante un’auto di tali dimensioni: la L700 Limousine è perfino più lunga di 63 cm della Rolls Royce Phantome Extended Wheelbase (6,63 metri contro i 6 dell’icona britannica del luxury oggi di proprietà del Gruppo BMW).

Il prezzo? Non è stato ancora rivelato, ma le prenotazioni sono già aperte da tempo (qundi, chi fosse interessato tra i nostri quattro lettori, si sbrighi….). 

Parametri: AURUS SENAT Limousine L700 (blindata) AURUS SENAT S600 (non blindata)
Lunghezza 6630 mm 5630 mm
Larghezza 2020 mm 2020 mm
Altezza 1695 mm 1685 mm
Altezza minima dal suolo 170 mm 200 mm
Motore 4.4 litri V8 (598 CV) 4.4 litri V8 (598 CV)
Trazione AWD (All Wheel Drive), Integrale AWD (All Wheel Drive), Integrale
Trasmissione Automatica 9 rapporti Automatica 9 rapporti
Gomme 255/55 R20 255/55 R20
Passo 4300 mm 3300 mm
Velocità massima N/D 250 km/h
Accelerazione 0-100 Km/h 9″ 6″

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


John Horsemoon

Sono uno pseudonimo e seguo sempre il mio dominus, del quale ho tutti i pregi e i difetti. Sportivo e non tifoso, pilota praticante(si fa per dire...), sempre osservante del codice: i maligni e i detrattori sostengono che sono un “dissidente” sui limiti di velocità. Una volta lo ero, oggi non più. Correre in gara dà sensazioni meravigliose, farlo su strada aperta alla circolazione è al contrario una plateale testimonianza di imbecillità. Sul “mio” giornale scrivo di sport in generale, di automobilismo e di motorsport, ma in fondo continuo a giocare anche io con le macchinine come un bambino.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.