Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 Difendersi dall’inquinamento: rimedi fai da te ( 1 ) | HORSEMOON POST
AmbienteIn Primo Piano

Difendersi dall’inquinamento: rimedi fai da te ( 1 )

Come proteggere il nostro organismo dallo smog? Piante, alimentazione e accortezze per vivere meglio dentro casa

20130222-MS-inquinamento#1_760x474

 

Il mondo contemporaneo, si sa, è sempre più inquinato: fabbriche, gas di scarico, riscaldamenti (tanto per citare alcune cause) avvelenano l’aria che inaliamo, rendendo le nostre vie respiratorie sempre più deboli e provocando, nei soggetti maggiormente sensibili, allergie e irritazioni. Dentro casa, soprattutto nei mesi invernali, alcuni semplici accorgimenti possono aiutare a contenere i danni e a vivere meglio. Qualche soluzione, poi, arriva in nostro soccorso dalla natura.

Piante anti-smog: unrimedio della nonna scientificamente provato. È stata, infatti, dimostrata l’esistenza di piante in grado di pulire l’aria di casa, spesso inquinata quanto quella esterna, mantenendone il giusto grado di umidità ed eliminando le sostanze tossiche per l’organismo umano: le foglie assorbono le particelle nocive, convogliandole verso le radici. Qui vengono, poi, metabolizzate ed eliminate grazie all’azione di alcuni microrganismi.

Largo, quindi, al ficus benjamin, al bambù, all’edera e alla gerbera. Ma anche ai tulipani, alle stelle di Natale e alla felce. L’accorgimento consiste nel posizionare una pianta ogni 10m², ma non in camera da letto (alcuni profumi potrebbero disturbare il riposo notturno o essere irritanti).

Alimentazione anti-inquinamento. DicevaSamuel Johnson <<Chi non bada a ciò che mangia difficilmente baderà a qualsiasi altra cosa>>. Contrastare i veleni con cui entriamo in contatto significa, quindi, anche avere un occhio critico verso ciò che finisce sul nostro piatto.

Strada libera a frutta e verdura, quotidianamente: ricche di vitamine e antiossidanti, sono un toccasana e proteggono le difese immunitarie che, con il freddo e lo smog, si indeboliscono. Meglio, ovviamente, se i prodotti sono biologici, freschi e di stagione, magari consumati crudi o, in alternativa, cucinati semplicemente (senza troppi ingredienti aggiuntivi).

Aglio, cipolla e porri, che non sempre piacciono ai più piccoli, sono ricchi di zolfo e aiutano a proteggere le mucose. Un piccolo sforzo per consumarli è quindi d’obbligo.

Ottimi anche i cereali integrali e il pesce, preziosi alleati per il nostro benessere grazie agli acidi grassi omega-3 e omega-6, utili per rallentare l’invecchiamento favorito dalle sostanze inquinanti.

Respirare aria fresca con piccoli gesti quotidiani. In inverno le temperature sono molto rigide, è vero, ma questo non deve significare barricare le finestre e aprirle solo raramente. Dentro casa è fondamentale fare arieggiare spesso gli ambienti, in modo particolare la sera, prima di andare a dormire.

Gli inquinanti esterni, infatti, penetrano anche attraverso gli infissi, ristagnando tra le mura domestiche. Senza un costante e corretto ricambio d’aria sarebbe impossibile eliminarli.

È importante, inoltre, controllare abitualmente il corretto funzionamento dei tubi di scarico di stufe, caldaie e caminetti per proteggersi dal monossido di carbonio.

Fate anche attenzione ai prodotti per la pulizia, spesso contenenti sostanze inquinanti. Non miscelate mai vari detersivi insieme e non esagerate con le quantità. Se e quando possibile, utilizzate gli antichi rimedi: sapone di Marsiglia, bicarbonato e aceto, a volte danno un risultato migliore!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Marta Sallemi

Siciliana di nascita, milanese per formazione, romana d'adozione. Cresciuta a pane e libri, mi sono ritrovata a laurearmi in Lettere e a lavorare - quasi per caso - come ufficio stampa e social media manager per diverse realtà: teatri, case editrici, brand, scrittori, Festival, strutture. Amo sognare ad occhi aperti, immergermi tra i colori di vecchie foto, aspettare l'autunno, acquistare oggetti particolari nei mercatini dell'antiquariato, perdermi fra i profumi e fra le stradine senza tempo di Roma, sfornare torte e cercare centri di gravità permanente mentre colleziono indecisioni apparenti. Il mio motto? C'è un istante preciso in cui la vita è meravigliosa: adesso. [Alejandro Jodorowsky], ma non sempre riesco a farlo mio. Su THE HORSEMOON POST scrivo soprattutto di lifestyle, casa/design, ambiente e viaggi.