Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 Afghanistan, uccisa fotoreporter tedesca: arrestato il poliziotto che le ha sparato | HORSEMOON POST
EsteriIn Primo Piano

Afghanistan, uccisa fotoreporter tedesca: arrestato il poliziotto che le ha sparato

Lo ha annunciato la polizia della provincia di Khost, aggiungendo che la giornalista canadese Kathy Gannon è rimasta gravemente ferita. Entrambe nel Paese per conto dell’Associated Press. Restano incerte, al momento, le motivazioni del gesto

Anja Niedringhaus (foto da Facebook)
Anja Niedringhaus (foto da Facebook)

Kabul – Una fotoreporter tedesca, Anja Niedringhaus, è stata uccisa in un attacco nell’est dell’Afghanistan contro giornalisti stranieri. Lo ha annunciato la polizia della provincia di Khost, aggiungendo che la giornalista canadese Kathy Gannon è rimasta gravemente ferita.

Entrambe nel Paese per conto dell’Associated Press.

Anja Niedringhaus, una fotografa tedesca, e Kathy Gannon, reporter canadese, sono state colpite da un poliziotto alle 11 (le 7.30 in Italia, ndr) nel distretto di Tanai“, ha spiegato Baryalay Rawan, funzionario di polizia della provincia di Khost, sul confine con l’Afghanistan, dove è avvenuto l’incidente. La Niedringhaus è morta sul colpo, mentre la Gannon è stata ferita gravemente ed è stata trasportata presso un ospedale nelle vicinanze.

Kathy Gannon (foto da Facebook)
Kathy Gannon (foto da Facebook)

A sparare è stato un poliziotto. L’uomo è stato arrestato ed è sotto inchiesta. Ad annunciarlo un portavoce dell’ufficio del governatore provinciale di Khost, Mubarez Zadran, spiegando che il responsabile è l’ufficiale di polizia Naquibullah. Restano incerte, al momento, le motivazioni del gesto.

Le due reporter erano arrivate nel distretto di Tani, non lontano dal confine con il Pakistan, al seguito di un convoglio governativo partito dal capoluogo provinciale, ma viaggiavano nella loro auto. Sono state colpite dagli spari mentre aspettavano nel loro veicolo all’ingresso di un compound della polizia. Erano arrivate nella zona per coprire le elezioni presidenziali di sabato.

Poco dopo l’attacco, i Talebani afghani si erano affrettati a negare ogni coinvolgimento. “Mi sembra che si tratti di una questione privata – aveva detto Zabihullah Mujahid, portavoce dei Talebani, al Guardian – Non ha niente a che fare con i Talebani e non rivendichiamo la responsabilità per l’accaduto”.

Anja Niedringhaus realizzò la celebre foto di Nassiriya dopo l’attacco alla base italiana in Iraq, che causò la morte di 22 italiani e di nove persone del luogo.

(Credit: Adnkronos/Aki)