Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6085 Dopo l’Egitto anche l’India sceglie il caccia multiruolo Rafale della Dassault. Successo francese, ordinati 36 velivoli | HORSEMOON POST
EsteriIn Primo Piano

Dopo l’Egitto anche l’India sceglie il caccia multiruolo Rafale della Dassault. Successo francese, ordinati 36 velivoli

L’accordo è arrivato in occasione della visita in Francia del premier indiano, Narendra Modi. “Siamo molti orgogliosi per questo accordo che si inserisce nell’ambito di una partnership strategica tra la Francia e l’India”, ha sottolineato il presidente di Dassault, Eric Trappier. Un contratto da circa 4 miliardi di euro

20150411-rafale-dassault-655x436


Parigi – Il 2015 è un anno di svolta per il gruppo francese Dassault. Dopo il contratto con l’Egitto, sottoscritto nel mese di febbraio e con cui il presidente al-Sisi ha ordinato 24 caccia Rafale, ora è la volta dell’India, che ha concluso un contratto per l’acquisto di ben 36 unità del caccia multiruolo transalpino, per un ammontare complessivo che potrebbe avvicinarsi 4 miliardi di euro. La trattativa è durata tre anni (e forse anche in questo c’è una parte di chiave interpretativa del low profile tenuto dalla Francia nella querelle diplomatica in corso tra India e Italia sul caso dei Marò, ndr).

Trent’anni dopo il primo volo ufficiale del caccia francese, entrato in esercizio nel 2004, e l’assenza di contratti all’estero, in pochi mesi il presidente della Repubblica francese, François Hollande, ha messo a segno i due importanti contratti con India ed Egitto.

L’annuncio ufficiale è arrivato ieri sera all’Eliseo dopo l’incontro tra Hollande e il premier indiano, Narendra Modi.

Siamo molti orgogliosi per questo accordo che si inserisce nell’ambito di una partnership strategica tra la Francia e l’India“, ha sottolineato il presidente e direttore generale di Dassault, Eric Trappier ai microfoni di ‘Europe1‘. Questo accordo “ci permettere di accelerare le consegne“, ha aggiunto.

Il contratto raggiunto con l’Egitto a febbraio ha permesso di accelerare le trattative con New Dehli, ha rivelato Trappier. “Un certo numero di Paesi si stanno dotando di aerei da caccia. C’era un volontà di accelerare la trattativa in corso e di perfezionare questo accordo“, ha sottolineato, ricordando che l’India è sempre stata molto orgogliosa dei Mirage 2000, il caccia multiruolo di Dassault entrato in servizio nella prima metà degli anni Ottanta.

(Credit: ADNKRONOS) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favore “Mi piace” sulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie in anticipo!