Deprecated: Hook custom_css_loaded is deprecated since version jetpack-13.5! Use WordPress Custom CSS instead. Jetpack non supporta più il CSS personalizzato. Leggi la documentazione WordPress.org per scoprire come applicare gli stili personalizzati al tuo sito: https://wordpress.org/documentation/article/styles-overview/#applying-custom-css in /customers/8/8/d/horsemoonpost.com/httpd.www/newsite/wp-includes/functions.php on line 6078 Meteo, il ciclone ‘Poppea’ porta l’autunno: neve in Alto Adige. Grandinata in Campania | HORSEMOON POST
In Primo PianoMeteo

Meteo, il ciclone ‘Poppea’ porta l’autunno: neve in Alto Adige. Grandinata in Campania

Il portale il.Meteo.it annuncia la svolta metereologica sull’Italia con un deciso calo termico. Dalla prossima settimana al Centro e al Nord arriva “Bacco”, al Sud da mercoledì maltempo e nubifagi

20150905-stelviolive-655x436


Padova – Piogge e temporali anche molto forti stanno attraversando in queste ore le regioni centrali e alcune zone di quelle settentrionali, clima autunnale su molte regioni.

La redazione del portale web il.Meteo.it comunica che oggi il transito di Poppea porterà molta pioggia al Nord, specie su Lombardia e Nordest, al mattino ancora al Centro, segnatamente sul Lazio, le Marche meridionali, l’Abruzzo e il Molise. Piogge anche in Puglia e Campania. Nel pomeriggio il tempo migliorerà al Centro con piogge solo sui monti, mentre rimarrà instabile sul Triveneto ancora con precipitazioni fino a tarda sera.

Neve in Alto Adige Prima copiosa nevicata della stagione sulle montagne più alte dell’Alto Adige. Nella notte sulle vette della cresta di confine con l’Austria sono caduti diversi centimetri di neve fresca. Fiocchi bianchi, accompagnati da un brusco calo delle temperature, già attorno ai 2.200 metri. Prima nevicata anche ai 2.700 metri di passo Stelvio. Oltre i 3.000 metri si registrano valori preceduti da segno negativo. A fondovalle precipitazioni piovose sparse e temperature che non superano i 16 gradi.

Previsioni – Da domani Poppea si allontanerà verso i Balcani riportando il sole, ma un clima decisamente fresco e piacevole, su tutta Italia.

Cosa succederà la prossima settimana? Antonio Sanò, direttore del portale il.Meteo.it spiega che dalla prossima settimana avanzerà sull’Italia l’anticiclone settembrino “Bacco”, che ci farà vivere giornate soleggiate e molto piacevoli, soprattutto al Nord e al Centro.

In anteprima però, Sanò pone l’attenzione invece alla previsione meteo prevista per il Sud a partire da mercoledì 9, quando una bassa pressione dalle coste algerine potrebbe colpire gran parte del Meridione con violento maltempo, nubifragi e alluvioni.

Grandine nel Napoletano (foto Youreporter.it)
Grandine nel Napoletano (foto Youreporter.it)

Nubifragi in Campania, allagamenti e danni per grandine – Un forte acquazzone si è abbattuto oggi sulle coste della Campania, fra l’area casertana ed il Napoletano, scaricando anche grossi chicchi di grandine che – oltre a provocare il fenomeno di “imbiancare” strade e marciapiedi, come fosse neve – hanno causato danni, soprattutto a numerose auto, sfondando anche diversi parabrezza e lucernari di edifici.

La zona più colpita è stata quella fra Quarto e Marano, dove le “palle” di ghiaccio hanno sfiorato i 7 centimetri di diametro, risultando di dimensioni alquanto eccezionali. Interventi sono avvenuti, in particolare, in città nel quartiere periferico di Pianura, zona occidentale, e nell’hinterland napoletano: nelle zone di Varcaturo, del Giuglianese, di Monteruscello e Cuma, di Pozzuoli.

Numerose anche le segnalazioni di allagamenti giunte alla sala operativa dei Vigili del Fuoco che sono stati interessati da una notevole attività di interventi su un esteso territorio.

Disagi sono stati segnalati anche in Irpinia, in particolare sull’A16, nel tratto tra Baiano e Avellino, con la caduta di alberi sulla carreggiata, con conseguente rallentamento del flusso veicolare.

(Credit: AGI) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Save the Children Italia Onlus