A Ecomondo 2018 debutta Regis con Epic0, la risposta italiana per la logistica dell’ultimo miglio

Nella prima giornata della XXII edizione di Ecomondo a Rimini, Mecaprom Motors – costola di MECAPROM TECHNOLOGIES CORPORATION ITALIA – ha presentato il marchio Regis e il veicolo del debutto sul mercato della logistica dell’ultimo miglio e dell’utilità di prossimità con proiezione urbana. Epic0 è il primo veicolo commerciale italiano totalmente elettrico progettato con standard automobilistici e destinato a questo fascia di mercato. Fondamentale l’accordo con Bosch, che curerà l’assistenza con la proverbiale efficacia costruita con investimenti sostanziosi in ricerca e sviluppo e in formazione delle risorse umane

Rimini – Un nuovo brand italiano nasce nel mondo motoristico italiano, con vocazione ai trasporti e alla logistica dell’ultimo miglio e con l’obiettivo di innestarsi a pieno titolo come attore protagonista della mobilità commerciale elettrica, quindi aderente ai principi di sostenibilità ambientale sempre più in auge.

Regis è marchio di Mecaprom Motors di Bergamo, che a propria volta è parte di MECAPROM TECHNOLOGIES CORPORATION ITALIA, azienda con sede a Torino e impegnata nella produzione di motopropulsori e trasmissioni con collaborazione in tutto il mondo con grandi case automobilistiche.

Alla World Premiere del marchio Regis e del primo modello in produzione, Epic0, sono intervenuti Cristiano Regis, Amministratore Delegato di Mecaprom Motors srl; Fabrizio Regis, Direttore Tecnico dell’azienda; nonché Paolo Guaschi, Direttore Commerciale, e Olivier Pontreau, Responsabile Reti Officine del Gruppo Robert Bosch per il Sud Europa (Italia e Grecia).

Regis Epic0 ha dimensioni compatte, misurando misura 1,5 m di larghezza frontale e 3,7 m di lunghezza. Con un piano di carico di 2,2 mq, ha una portata di 700 kg e un’autonomia di ben 170 Km con una ricarica. Prestazioni che consentono ampiamente di svolgere i carichi di lavoro urbani cui è destinato questo mezzo innovativo, il primo veicolo full electric italiano con la vocazione di protagonista nella logistica dell’ultimo miglio. 

Il mercato del quadriciclo in Europa pesa per circa 48.000 unità annue di cui l’Italia mediamente detiene una quota del 12%. Con il marchio REGIS confidiamo di entrare nel primo anno con circa 500 unità solo nel comparto italiano, per poi salire progressivamente con l’ingresso nei paesi europei piu` dinamici per quanto concerne la mobilità elettrica”, ha affermato Paolo Guaschi, Direttore Commerciale della neonata Mecaprom Motors, delineando gli obiettivi per il biennio 2019 – 2020.

Cristiano Regis ha invece delineato lo scenario commerciale e imprenditoriale che ha convinto il gruppo MECAPROM TECHNOLOGIES CORPORATION ITALIA a scendere in campo direttamente nella produzione di autoveicoli elettrici destinati alla logistica leggera con motorizzazione elettrica, vocata dunque alla sostenibilità ambientale soprattutto in un Paese delicato e con città complesse e ricche come è l’Italia. Il Direttore Tecnico di Mecaprom Motors, Fabrizio Regis, ha invece illustrato i passi fatti dall’azienda dalla ideazione del mezzo alle varie fasi di progettazione, sperimentazione e deliberazione del veicolo, che ambisce al ruolo di protagonista nel mercato di riferimento.

Il Regis Epic0 sarà prodotto in un nuovo impianto in provincia di Biella, una scelta non casuale: “con l’abbandono del tessile, Biella rischiava di perdere qualità lavorative di primo ordine. Per questo – ha spiegato l’AD di Mecaprom Motors – abbiamo scelto di produrre in provincia di Biella, per rinvigorire le sorti economiche di un territorio che ha grandi potenzialità professionali in grave affanno“. Una scelta etica per un prodotto che reca nel proprio nome – Epic0 – la propria missione: E come elettrico, pic come piccolo e 0 per sottolineare le Zero Emissioni del veicolo.

A fianco di Regis ci sarà la tedesca Bosch, cui sarà demandato il compito di assicurare l’assistenza tecnica per Epic0. Una scelta mirata della società fondata nel 1886 da Robert Bosch a Stoccarda, illustrata dal Olivier Pontreau, Responsabile Reti Officine Robert Bosch per il Sud Europa (Italia e Grecia), il quale non ha nascosto la propria soddisfazione della partnership con Mecaprom. Quale maggior azienda produttrice di componenti per automobili, Bosch investe intorno al 10% in ricerca e sviluppo ogni anno, ma una parte essenziale del successo e delle performance tecniche dell’azienda di Stoccarda è costituito dalla formazione continua delle risorse umane dislocate nella capillare rete di officine sul territorio, “nel 2018 – ha spiegato Pontreau – è stato attivato un corso di formazione dedicato appositamente alle vetture ibride ed elettriche che ci permette di essere partner tecnologico privilegiato anche per i nuovi costruttori di veicoli elettrici come Regis“.

Mecaprom Motors commercializzerà il Regis Epic0 attraverso una rete iniziale di 15 concessionari dislocati su tutto il territorio italiano, che dovrebbero entro il 2020 diventare 60, prima di gettare lo sguardo oltre confine, per esportare i veicoli a zero emissioni nel resto d’Europa e del Nord Africa. I mercati cui si rivolge Epic0 sono quelli retail, flotte e amministrazioni pubbliche interessate a utilizzare mezzi con motorizzazione non inquinante nei centri storici delle città italiane. Finanziamenti per l’acquisto, leasing, noleggio a breve e a lungo termine sono le modalità finanziarie con cui Epic0 arriverà agli utilizzatori finali, protagonisti della logistica dell’ultimo miglio e ai servizi di utilità con proiezione urbana. 

(Foto di apertura: Mecaprom Motors) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.