Cina, un giornale del Guangdong chiede in prima pagina la liberazione di un suo reporter

Il “New Express” pubblica un appello a caratteri cubitali: è molto raro che in Cina i giornali si espongano per la libertà di stampa. Chen Yongzhou è stato arrestato dopo una serie di articoli che denunciavano la corruzione del colosso industriale Zoomlion. Il presidente della compagnia è figlio e genero di due alti papaveri del Partito comunista

Leggi il seguito

Paese reale e teatrino della politica: mondi paralleli dell’Italia di oggi

Il dibattito al Senato e alla Camera fanno risaltare un “doppio standard” nel Paese, tra chi può e chi non può, tra chi ha e chi non sa immaginare il proprio domani. Destra e sinistra scollati dal popolo, grazie anche a una legge elettorale che cristallizza un’oligarchia ammantata di democrazia

Leggi il seguito

Vox clamantis in deserto? In Egitto vera democrazia. Fallito il progetto islamista dei Fratelli Musulmani

Il popolo egiziano, musulmani e cristiani, assieme all’esercito, hanno rifiutato la Fratellanza perché non ha migliorato l’economia e perché si è solo interessata al suo dominio e al progetto del Califfato islamico. Fratelli Musulmani disprezzati da tutti, ma ammirati dall’occidente. Incomprensibili le posizioni di Barack Obama e dell’Unione europea. Lavorare per le elezioni presidenziali, da tenere presto

Leggi il seguito

Egitto, cristiani e musulmani: 20 milioni in piazza questa sera a manifestare contro il terrorismo e la Fratellanza Musulmana

20 milioni di persone previste in piazza per stasera. All’estero mal compreso il messaggio del generale Al Sissi: non una richiesta di avallo alla dittatura militare, ma una presa di posizione a sostengo della democrazia e della libertà degli egiziani. Si aspettano imponenti cortei al Cairo e nelle principali città egiziane contro la violenza delle scorse settimane. Stasera, al tramonto, le campane delle chiese cattoliche e copte ortodosse suoneranno in segno di vicinanza ai musulmani che osservano il digiuno imposto dal Ramadan

Leggi il seguito

Kazakhstan, Ablyazov, Shalabayeva e la piccola Alua, una storia di Servizi deviati: dai loro compiti…

Uno Stato che non ha fiducia nei servizi di informazione e sicurezza e in cui c’è confusione tra competenze e

Leggi il seguito