Egitto: la lista di chiese, scuole, istituzioni e negozi cristiani incendiati dai Fratelli Musulmani negli ultimi giorni

La lista di 58 edifici (compresi conventi e scuole) saccheggiati e bruciati è stata verificata da rappresentanti delle Chiese cristiane

20130818-Egypt_church_burning-780x438

Il Cairo –  Almeno 58 chiese, scuole, istituzioni, case e negozi di cristiani sono stati attaccati, saccheggiati e bruciati negli ultimi tre giorni dai Fratelli musulmani e dai sostenitori di Mohamed Morsi, l’ex presidente egiziano deposto lo scorso 3 luglio. Il 14 agosto scorso l’esercito ha cercato di sgomberare i sit-in degli islamisti a Nahda Square e Rabaa el-Adaweya.

In un’ondata di devastante violenza, oltre 600 persone sono state uccise e migliaia ferite. Negli stessi giorni vi è stato il violento attacco a chiese cattoliche, ortodosse, evangeliche e a case e negozi di cristiani, che documentiamo.

I rappresentanti delle Chiese cristiane hanno stilato un lista che pubblichiamo di seguito è stata consegnata all’agenzia di stampa cattolica AsiaNews dall’Ufficio stampa della Chiesa cattolica in Egitto.

Chiese cattoliche e conventi

1. Chiesa francescana e scuola (strada 23) – Bruciata (Suez)

2. Monastero del Santo Pastore e ospedale – Bruciati (Suez)

3. Chiesa del Buon pastore; monastero del Buon Pastore – Molotov e attacco (Asuit)

4. Chiesa copta cattolica di san Giorgio – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

5. Chiesa dei gesuiti – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

6. Basilica di Fatima – Attacco – Heliopolis

7. Chiesa copto-cattolica di san Marco – Bruciata (Minya – Alto Egitto)

8. Convento francescano (suore del Cuore immacolato di Maria) – Bruciato (Beni Suef, Alto Egitto)

9. Chiesa di santa Teresa – Bruciata (Asuit, Alto Egitto)

10. Chiesa francescana e scuola – Bruciati (Asuit, Alto Egitto)

11. Convento di san Giuseppe e scuola – Bruciati (Minya, Alto Egitto)

12. Chiesa del Sacro Cuore dei copti cattolici – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

13. Convento delle suore di santa Maria – Attacco (Il Cairo)

14. Scuola del Santo Pastore – Attacco (Minya, Alto Egitto)

 

Chiese ortodosse ed evangeliche

1. Chiesa anglicana di san Salvatore – Bruciata (Suez)

2. Chiesa evangelica di St Michael – Circondata e saccheggiata (Asuit, Alto Egitto)

3. Chiesa copto-ortodossa di san Giorgio – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

4. Chiesa di Al-Esla – Bruciata (Asuit, Alto Egitto)

5. Chiesa avventista – Bruciata; il pastore e sua moglie rapiti (Asuit, Alto Egitto)

6. Chiesa degli Apostoli – Bruciata (Asuit, Alto Egitto)

7. Chiesa del Santo rinnovamento – Bruciata (Asuit, Alto Egitto)

8. Centro diocesano copto ortodosso di Qusiya – Bruciato (Asuit, Alto Egitto)

9. Chiesa di san Giorgio – Bruciata (Arish, Nord Egitto)

10. Chiesa di san Giorgio ad al-Wasta – Bruciata (Beni Suef, Alto Egitto)

11. Chiesa della Vergine Maria – Attacco (Maadi, Il Cairo)

12. Chiesa della Vergine Maria – Attacco (Mostorod, Il Cairo)

13. Chiesa copto-ortodossa di san Giorgio – Attacco (Helwan, Il Cairo)

14. Chiea di santa Maria di El Naziah – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)

15. Chiesa di santa Damiana – Saccheggiata e bruciata (Fayoum, Alto Egitto)

16. Chiesa di san Teodoro – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)

17. Chiesa evangelica di al-Zorby – Saccheggiata e distrutta (Fayoum, Alto Egitto)

18. Chiesa di san Giuseppe – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)

19. Scuola francescana – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)

20. Centro diocesano copto-ortodosso di san Paolo – Bruciato (Gharbiya, Delta)

21. Chiesa copto-ortodossa di sant’Antonio – Bruciata (Giza)

22. Chiesa copta di san Giorgio – Bruciata (Atfeeh, Giza)

23. Chiesa della Vergine Maria e del padre Abramo – Bruciata (Delga, Deir Mawas, Minya, Alto Egitto)

24. Chiesa di san Mina di Abu Hilal Kebly – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

25. Chiesa battista di Beni Mazar – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

26. Chiesa di Amir Tawadros – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

27. Chiesa evangelica – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

28. Chiesa di Anba Moussa al-Aswad- Bruciata (Minya, Alto Egitto)

29. Chiesa degli Apostoli – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

30. Chiesa di santa Maria – Tentativo di incendio (Qena, Alto Egitto)

31. Chiesa copta di san Giorgio – Bruciata (Sohag, Alto Egitto)

32. Chiesa di santa Damiana – Attaccata e bruciata (Sohag, Alto Egitto)

33. Chiesa della Vergine Maria – Bruciata (Sohag, Alto Egitto)

34. Chiesa di san Marco e centro comunitario – Bruciati (Sohag, Alto Egitto)

35. Chiesa di Anba Abram – Distrutta e bruciata (Sohag, Alto Egitto)

 

Istituzioni cristiane

1. Casa del p. Angelos (pastore della chiesa della Vergine Maria e del padre Abramo) – Bruciata (Minya, Alto Egitto)

2. Proprietà e negozi di cristiani – Bruciati (Arish, Nord Egitto)

3. 17 case cristiane attaccate e saccheggiate (Minya, Alto Egitto)

4. Case cristiane – Attaccate (Asuit, Alto Egitto)

5. Uffici della Fondazione evangelica – Bruciati (Minya, Alto Egitto)

6. Negozi, farmacie, hotel di proprietà di cristiani – Attaccati e saccheggiati (Luxor, Alto Egitto)

7. Libreria della Bible Society – Bruciata (Il Cairo)

8. Bible Society – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)

9. Bible Society -Bruciata (Asuit, Nord Egitto).

(fonte AsiaNews)

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: