Qualifiche GP di Gran Bretagna, squalificato Paul di Resta, parte dal fondo. Lotus, sospensioni anteriori da cambiare, ma non c’è fretta

La Force India trovata sottopeso di 2 kg. La Lotus ha sospensione irregolare, ma corre lo stesso…

20130630-pauld-di-resta_780x520

Paul di Resta è stato squalificato alla fine delle qualifiche del Gran Premio di Gran Bretagna, perché la sua Force India-Mercedes è stata trovata 2 chilogrammi sotto il peso minimo prescritto dal regolamento tecnico. A seguito della verifica di prassi, i Commissari Sportivi coadiuvati da Nigel Mansell hanno riscontrato che il peso della monoposto fosse di 640 chili.

Nonostante il ripristino della quantità minima di carburante, la monoposto è risultata lo stesso sottopeso. Si era vociferato che la rilevazione del peso del pilota scozzese fosse stata sbagliata, ma alla fine della discussione il team anglo-indiano ha deciso di accettare la squalifiche.

Di Resta ha riscontra20130630_lotus_susp_front_390x290to partirà dal fondo, accanto a Giedo van der Garde, qualificatosi penultimo, partirà al 21° posto, invece che all’ultimo posto (per effetto della penalità di cinque posizioni attribuita al pilota olandese per il contatto con Webber al GP del Canada) perché la penalizzazione del pilota della Force India è successiva.

Charles Pic (Marussia) è stato ammesso alla partenza, nonostante abbia fallito il 107% del miglior tempo in Q1, come prescritto dal regolamento, per soli 10 millesimi, avendo realizzato il tempo di 1’50’’626 il luogo di 1’50’’616. Partirà comunque dal 20° posto per effetto della penalità inflitta a Giedo van der Garde e della squalifica di Paul di Resta.

La FIA invece ha informato la Lotus che la sospensione anteriore della monoposto è irregolare, perché sul mozzo sono attaccati in un solo punto quattro elementi, invece che i tre ammessi dal regolamento tecnico. La configurazione non dà alcun vantaggio di prestazione (significant impact on performance, recita il comunicato della Federazione Internazionale), ma il team sarà obbligato a cambiare la configurazione a partire dal prossimo gran premio in Germania (nell’immagine a sinistra il disegno del particolare, dal sito della Formula 1).

Ma se la sospensione non è regolare, perché non pretendere dal team la sostituzione immediata? Se la Lotus vincesse oggi a Silverstone, non si aprirebbe una lunga diatriba regolamentare? Misteri regolamentari…

F1, GP di Gran Bretagna – Griglia di partenza (dopo la squalificha di Paul di Resta)

Pos  Pilota                   Team
 1.  Lewis Hamilton   Mercedes
 2.  Nico Rosberg       Mercedes
 3.  Sebastian Vettel  Red Bull-Renault
 4.  Mark Webber      Red Bull-Renault
 5.  Daniel Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari
 6.  Adrian Sutil         Force India-Mercedes
 7.  Romain Grosjean    Lotus-Renault
 8.  Kimi Raikkonen      Lotus-Renault
 9.  Fernando Alonso Ferrari
10.  Jenson Button     McLaren-Mercedes
11.  Felipe Massa       Ferrari
12.  Jean-Eric Vergne   Toro Rosso-Ferrari
13.  Sergio Perez          McLaren-Mercedes
14.  Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari
15.  Pastor Maldonado  Williams-Renault
16.  Valtteri Bottas         Williams-Renault
17.  Esteban Gutierrez   Sauber-Ferrari
18.  Charles Pic            Caterham-Renault
19.  Jules Bianchi          Marussia-Cosworth
20.  Max Chilton           Marussia-Cosworth
21.  Giedo van der Garde  Caterham-Renault
22.  Paul di Resta        Force India-Mercedes

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: