Ginevra II, nessun risultato su Siria. Brahimi: lezione per futuro. Si riprende il 10 febbraio

La prima serie di colloqui con un sostanziale “nulla di fatto”, ma è “solo l’inizio del processo”. Dalle ONG un grido di dolore: risultati scarsi mentre in Siria si continua a morire. Nel periodo dei colloqui hanno perso la vita 1.900 persone

Leggi il seguito

Siria: Assad rilancia, l’Iran accetta l’invito e l’opposizione siriana minaccia di ritirarsi dal “Ginevra 2”

Ban Ki-moon ha invitato l’Iran a partecipare alla seconda tornata di colloqui di pace, ma la risposta della Coalizione Nazionale Siriana è stata durissima: minaccia di abbandonare la conferenza

Leggi il seguito

Guerra civile in Siria: la Svizzera chiude lo spazio aereo sopra Montreux per “Ginevra 2”

Fervono i preparativi per il secondo round di colloqui promossi dal piano Russia-Stati Uniti per trovare una via d’uscita negoziale alla guerra fratricida siriana, influenzata dalle brigate internazionali sunnite sponsorizzate dagli strateghi del terrore che sostengono Al Qaeda e l’ISIL

Leggi il seguito

L’opposizione siriana, un quadro sintetico

Continuiamo l’osservazione degli avvenimenti in Siria, cercando illustrare quel che accade sul terreno con brevi note, frutto dell’analisi di Aldo Madia su “Osservatorio Analitico”. Lo scontro ha generato una moltitudine di famiglie disperate in fuga dalla guerra, rifugiatesi nei territori confinanti, in una diaspora epocale

Leggi il seguito

Pochi uomini e molti caporali di un dramma collettivo: l’Italia immersa in una guerra di inciviltà

Dopo la sentenza Mediaset, che ha confermato la condanna a 4 anni (3 condonati) di Silvio Berlusconi, si è aperto il fronte delle imbecillità, delle vendette parolaie, degli improperi, dei dileggi, delle offese. Berlusconi non è la causa, bensì eventualmente uno degli effetti dei mali del Paese, espressi in conflitti di interessi penetranti, trasversali, diffusi e bloccanti la società, l’economia e lo Stato. Pessima figura del giornalismo

Leggi il seguito

Rapimento di padre Paolo Dall’Oglio in Siria. Il Nunzio Apostolico in Siria consiglia cautela. Su Twitter: sta bene!

In Siria dagli anni ’80, dove ha costituito una comunità monastica islamo-cristiana, p. Paolo Dall’Oglio era stato espulso da Assad nel 2012. Rientra ogni tanto in Siria dalla parte controllata dai ribelli, dei quali è amico. Si stanno verificando le notizie. Il Paese è nel caos e “non si vede la fine del tunnel”. Un tweet alimenta la speranza

Leggi il seguito