Sprechi, corruzione, inefficienze e partitocrazia costano alla Sanità 23 miliardi del contibuente, una voragine

I dati dal Libro bianco Ispe-Sanità sulla ‘Corruption’ e il Rapporto Trasparency-Rissc su ‘Corruzione e sprechi in sanita” delineano uno scenario devastante per il denaro del contribuente, che si riflette in una caduta di qualità dei servizi. Oltre 6 miliardi di illeciti ogni anno generano a cascata un effetto su intero sistema sanitario nazionale. Da spese legali a telefono, sprechi per 430 mln per Asl e ospedali

Leggi il seguito

Moretti promesso Ad di Finmeccanica, dai treni alle tecnologie della difesa

La nomina dell’attuale Ad delle Ferrovie dello Stato allo stesso ufficio di Finmeccanica mostra la debolezza del sistema italiano in cui la partecipazione dello Stato spinge carriere politiche e non manageriali pure. Meritocrazia? Una forma di lealtà al partito politico di riferimento (quello che ce l’ha più duro: il nucleo di potere…)…

Leggi il seguito

Matteo Renzi prepara il discorso per la fiducia: serve coraggio, dritti su riforme e rinnovamento dello Stato

Molti commentatori concordo: se fallisce il Governo Renzi, l’Italia rischia il tracollo e non solo economico: politico, sociale. Serve il coraggio della paura, a cominciare dalla sburocratizzazione del Paese. Le riforme sono talmente importanti da poter trasformare un Governo debole in un rullo compressore

Leggi il seguito

Matteo Renzi: partitocrazia, ultima fermata!

Il presidente del Consiglio in pectore ha di fronte a se il difficile compito di riformare quel che in apparenza sembra irriformabile e di proporre un nuovo patto sociale di lealtà tra il popolo e le istituzioni, abbattendo quello tra popolo e partiti ormai putrefatto. Ci riuscirà? A noi viene in mente Mikhail Gorbaciov…

Leggi il seguito

Decreto “Ammazza Italia”: aumento Iva slitta a gennaio, ma salgono accise carburanti per calo gettito. Scandaloso

Le agenzie di stampa anticipano alcuni termini del decreto economico in preparazione della legge di stabilità, un colpo ferale alla vita dei cittadini e delle imprese. Uno Stato che non riesce a tagliare la spesa pubblica dello 0,5 per cento – per non togliere linfa vitale alle cordate clientelari e rimpinguare consulenti e consulentini – è uno Stato che non merita la lealtà dei cittadini. Politica incapace di amministrare una latrina: i politici (d’ogni ordine e grado di governo) meriterebbero di essere licenziati in tronco per incapacità manifesta

Leggi il seguito

Onorevole, ‘ndrang! Marilina Intrieri è il monumento vivente della partitocrazia che sta soffocando l’Italia

Il Garante per l’infanzia della Regione Calabria pretende il riconoscimento del titolo parlamentare, che non le tocca più. A quell’incarico giunta per meriti di competenza o per la forza dell’appartenenza politica? Il vero spread che rende distante l’Italia dal resto dell’Europa (e dell’Occidente)

Leggi il seguito

Berlusconi è l’effetto, non la causa, di un Paese decadente e ucciso dall’incompetenza partitocratica

Antonio Esposito dimostra che il sistema giudiziario si salva solo per il sacrificio di certi “eroi” – morti e vivi – ma non per un funzionamento che garantisca tutela vera dei diritti. Solo un imprenditore straniero pazzo verrebbe a investire in Italia. O uno “ammanicato”

Leggi il seguito

Buon compleanno presidente! 85 anni fa nasceva Francesco Cossiga, il picconatore che voleva davvero le riforme

Scomparso il 17 agosto 2010, l’ottavo presidente della Repubblica Italiana oggi avrebbe compiuto 85 anni e avrebbe fatto da pungolo delle forze politiche, come era accaduto fin dagli ultimi due anni al Quirinale, quando iniziò a “picconare” il sistema politico di cui vedeva chiaramente la grave crisi. Inascoltato…

Leggi il seguito