Riforme, nel Pd è scontro totale. Renzi, non lascio il Paese a Mineo. Boschi: abbiamo il 41%…

Nella querelle nata dall’epurazione di Corradino Mineo e di Vannino Chiti dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato sono intervenute varie

Leggi il seguito

Sabato del Villaggio. Renzi, Berlusconi e Grillo: torti e ragioni, speranze e illusioni

Renzi e Berlusconi hanno ragione pure avendo torno e Grillo ha torto pur avendo ragione. L’accordo tra PD e FI è il succedaneo italiano per affrontare lo “stato di eccezione”, non previsto dalla Costituzione del 1948. In Francia è regolato dall’Articolo 16 della Costituzione. Grillo dovrebbe premere per il cambiamento, ma con realismo costruttivo, non con idealismo destrutturato e distruttivo, perché si negozia con gli avversari (eletti dagli italiani, particolare non trascurabile…)

Leggi il seguito

Questo Parlamento non può fare le riforme costituzionali: serve l’Assemblea Costituente in Italia e in Europa

La sentenza della Consulta che ha dichiarato il Porcellum contrario all’ordinamento costituzionale ha affievolito la legittimità politica delle attuali Camere legislative. Occorre separare la vita ordinaria della Repubblica e la necessità di riformare la Carta Fondamentale, per renderla più adatta alla realtà, ma va promosso un processo costituente di portata europea, altrimenti è sempre “erba trastulla”…

Leggi il seguito

L’Egitto guarda al futuro. Insediata la nuova Assemblea Costituente, spazio per donne e minoranze religione. Salafiti contro

La nuova Assemblea, convocata per stendere una bozza di Costituzione, è composta di 50 membri rappresentanti delle componenti della società egiziana. Fra i nominati anche studenti, rappresentanti della Chiesa cattolica e delle confessioni protestanti. I salafiti di al-Nour contrari: la cancellazione della sharia è un atto contrario all’identità egiziana

Leggi il seguito

La riforma presidenziale non risolve i problemi di governabilità dell’Italia. Serve “La Grande Riforma”, ma non con la “Commissione dei 40”

La procedura di riforma della Costituzione scelta dal governo di larghe intese è discutibile e forse anche illegittima: nessuno ha

Leggi il seguito